iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Politica

Sondaggi: fiducia dimezzata in Berlusconi, Terzo Polo determinante

Di Redazione8 aprile 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi

MILANO — L’osservatorio dell’istituto di ricerca diretto da Luigi Crespi ha realizzato, fra il 4 e 6 aprile, un sondaggio per il giornale online Clandestinoweb sulle intenzioni di voto degli italiani, e sulla fiducia nel premier. Ecco i risultati.

Per quanto concerne i partiti di centrodestra, secondo i dati il 27,5 per cento sceglierebbe il Pdl di Silvio Berlusconi, mentre il 10 per cento si orienterebbe sulla Lega di Umberto Bossi. La Destra di Francesco Storace ottiene l’1,8 per cento delle preferenze, mentre Forza del Sud di Gianfranco Miccichè l’1,2. Lo 0,2 per cento delle preferenze andrebbero invece al Pid di Saverio Romano, stesso risultato anche per l’Adc di Francesco Pionati e l’Udeur di Clemente Mastella. L’area di centrodestra otterebbe così, nel suo complesso, il 41,1 per cento delle preferenze.

Per quanto riguarda il centrosinistra, il 25 per cento degli italiani voterebbe il Pd di Pierligi Bersani, il 5 per cento l’Italia dei Valori di Antonio Di Pietro e l’1,8 Rc+Pdci. Sel di Nichi Vendola si attesta al 7 per cento mentre i Verdi di Bonelli l’1,8. Ai Socialisti di Nencini va l’un per cento delle preferenze e alla Lista Bonino-Pannella l’1,2 per cento. L’area di centrosinistra otterrebbe un totale del 42,8 per cento delle preferenze degli italiani.

Per il Polo della Nazione: l’Udc di Pier Ferdinando Casini è accreditato del 7 per cento, Futuro e Libertà di Gianfranco Fini del 5, l’Api di Francesco Rutelli l’1,4, l’Mpa di Raffaele Lombardo l’un per cento e LibDem di Melchiorre lo 0,2. Il totale per l’area del Polo della Nazione sarebbe 14,6 per cento.

Il Movimento Cinque Stelle di Beppe Grillo si attesta all’1,5%. Alta la quota degli indecisi che sono il 40 per cento degli intervistati.

Crespi Ricerche ha anche indagato sul trend di fiducia del Premier: ad aprile 2011 il 30 per cento degli italiani dichiara di avere fiducia in Silvio Berlusconi, mentre esattamente un anno fa si trattava del 53. Il calo di fiducia nel premier registra quindi una differenza del -23 per cento in un anno e dell’un per cento in meno rispetto al mese di febbraio.

Stucchi (Lega): l’opposizione fa solo bagarre politica

Giacomo Stucchi BERGAMO -- “Dinanzi alle emergenze in atto c’è chi nell’opposizione sembra non preoccuparsi più di ...

Centrodestra, centrosinistra e le espulsioni in salsa bergamasca

Il segretario provinciale del Pd Gabriele Riva Devo essere sincero. Questa raffica di espulsioni dai partiti locali mi preoccupa non poco. La ...