iscrizionenewslettergif
Sport

Atalanta, tocca a Marilungo: per il “Tir” corsetta leggera

Di Redazione8 aprile 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Guido Marilungo

Guido Marilungo

ZINGONIA  — Indicativa doveva essere e indicativa è stata la partitella di metà settimana sul centrale di Zingonia. Anzi, qualcuno sulle tribune l’ha addirittura definita “parlante”.

La consueta sgambata contro i ragazzi ha svelato qualcosa in più sulle idee di Stefano Colantuono. E se fino a giovedì il gruppo al completo poneva il tecnico davanti a parecchie scelte, il lavoro leggero che ha visto impegnato Simone Tiribocchi durante il primo tempo della partitella di venerdì ha permesso di vedere all’opera dal primo minuto Marilungo e Ruopolo in quella che, guardando bene, potrebbe essere la squadra che lunedì a Modena cercherà l’ennesimo risultato utile positivo.

In difesa si sono mossi Bellini, Manfredini (molto in palla), Capelli e Peluso; a centrocampo l’assente di lusso è stato Barreto (lontano da gare ufficiali ormai da un mese) con Padoin al fianco di Carmona e la coppa di ali Ferreira Pinto – Doni. Davanti, come detto, il lottatore campano e la zanzara marchigiana che potrebbero davvero avere di nuovo una chances dal primo minuto.

A bordo campo erano presenti il presidente Percassi, il direttore generale Spagnolo e il direttore sportivo Zamagna, seduti di fianco a Mino Favini i dirigenti hanno osservato le fatiche del gruppo sotto un sole estivo (30 gradi la temperatura) non prima di aver dato un’occhiata al campo in erba sintetica ormai pronto per essere utilizzato.

Fabio Gennari

Pienone a Zingonia. Colantuono e l’ossessione dei numeri

colantuono ZINGONIA -- Le cronache (sportive) degli ultimi giorni raccontano di un fatto anomalo verificatosi dalle parti ...

Frezzolini, l’ex di turno: Consigli è un gran portiere

Giorgio Frezzolini ZINGONIA -- Quando in sala stampa arriva uno che non gioca mai non è mica ...