iscrizionenewslettergif
Prima periferia

Tenta di violentare una 15enne e la rapina: tunisino condannato

Di Redazione7 aprile 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
I carabinieri in azione

I carabinieri in azione

BERGAMO — Ha prima tentato di violentare una quindicenne e poi l’ha rapinata. Per questo un tunisino di 22 anni è stato condannato oggi a quattro anni di reclusione.

Il fatto risale alla sera del 10 giugno scorso. La quindicenne, che vive in un paese dell’hinterland di Bergamo, aveva litigato con i genitori ed era uscita per andare a un concerto. Per farlo aveva chiesto un passaggio al tunisino che, dal canto suo, invece di portarla a destinazione l’aveva condotta in un posto appartato, cominciando a palpeggiarla e tentando di violentarla.

La ragazzina era riuscita a reagire e a scampare la violenza. Per contro, l’extracomunitario le aveva preso la borsetta con poco denaro e il cellulare e se n’era andato. La ragazza, sotto choc, aveva raccontato tutto ai genitori che avevano sporto denuncia. I carabinieri erano riusciti a identificare l’extracomunitario, grazie a un tatuaggio che aveva sul braccio. Ma la cattura era arrivata solo 4 mesi dopo grazie a un controllo per violazione della legge sull’immigrazione Bossi-Fini.

Oggi la condanna per violenza sessuale e rapina.

Lui fatica in palestra, i ladri gli ripuliscono le carte di credito

Un appassionato in palestra ALZANO LOMBARDO -- Gli hanno letteralmente ripulito il portafoglio delle carte di credito, prelevando poi ...

Presi i ladri di carte di credito alla palestra di Alzano

Presi i ladri di carte di credito in palestra ALZANO LOMBARDO -- Avevano derubato un imprenditore sottraendogli le carte di credito dall'armadietto dello spogliatoio, ...