iscrizionenewslettergif
Politica

Provincia: 380mila euro di retribuzione per il super-avvocato

Di Redazione7 aprile 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La Provincia di Bergamo

La Provincia di Bergamo

BERGAMO — Fuoco di fila dei consiglieri provinciali della Lista Bettoni contro la retribuzione di un dirigente dell’Avvocatura di via Tasso, Giorgio Vavassori, che lo scorso anno avrebbe incassato dalla Provincia qualcosa come 382mila euro.

I centristi Vittorio Milesi, Mauro Marinoni e Cinzia Baronchelli hanno presentato al presidente del Consiglio provinciale di Bergamo, Roberto Magri un’interpellanza sulla questione. Secondo quanto riporta il documento, la retribuzione del dirigente sarebbe passata dai 208mila euro del 2009 agli oltre 380mila dell’anno successivo.

“Considerato che le retribuzioni medie dei dirigenti della Provincia di settori altrettanto nevralgici per l’amministrazione si aggirano sui 110mila euro, vorremmo sapere le motivazioni di tale super-retribuzione” scrivono i consiglieri della Lista Bettoni. I centristi chiedono inoltre di conoscere le modalità con cui è stato calcolato e se sia legittimo l’emolumento da 283mila euro denominato nella retribuzione del dirigente come “altro”.

A stretto giro è arrivata la risposta del dirigente secondo cui la retribuzione sarebbe dovuta alle 106 cause vinte dalla Provincia attraverso il suo lavoro. Una media impressionate: una causa vinta ogni te giorni, sabati e domeniche compresi. Forse è il caso di chiedersi se qualche causa la Provincia proprio non se la poteva risparmiare. Intanto la lista Bettoni intende proporre un tetto massimo alle retribuzioni dei dirigenti.

Leggi l’interpellanza della Lista Bettoni

Berlusconi a Bergamo per l’assemblea di Confindustria

Silvio Berlusconi BERGAMO -- A che ora arriverà non è ancora certo. Ma, salvo impegni dell'ultimo istante, ...

Bettonagli e Galante a Saffioti: quale defenestrazione, il Pdl Urgnano siamo noi

Paolo Bettonagli URGNANO -- "Apprendiamo con rammarico stupore la proposta che il coordinatore provinciale Carlo Saffioti ha ...