iscrizionenewslettergif
I grandi fatti

Fukushima: chiusa la falla di acqua radioattiva

Di Redazione6 aprile 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Fukushima

Fukushima

FUKUSHIMA, Giappone — Il gestore della centrale nucleare giapponese di Fukushima, danneggiata dallo tsunami dell’11 marzo, ha annunciato di aver chiuso la falla che consentiva la fuoriuscita nell’oceano di acqua radioattiva dal reattore n. 2 dell’impianto.

Secondo quanto reso noto dalla Tepco, la breccia è stata chiusa con iniezioni di “vetro solubile” (silicato di sodio) a monte, dopo diversi tentativi falliti. La breccia di 20 centimetri di larghezza scoperta la scorsa settimana sul pozzo di scarico del reattore 2, provocava un importante versamento di acqua radioattiva nell’Oceano Pacifico. Nel tratto di mare antistante l’impianto erano stati rilevati quantitativi di iodio-131 pari a 7,5 milioni la norma.

La soluzione al problema con il “vetro solubile”, ha detto ancora la compagnia gestrice della centrale, è stata trovata dopo diversi tentativi falliti di arginare la falla con cemento e con una miscela di polimeri, carta di giornale e segatura.

Fukushima: le misure di sicurezza erano insufficienti

Fukushima FUKUSHIMA, Giappone -- Le misure di sicurezza all'impianto nucleare giapponese di Fukushima erano "insufficienti". Ad ...

Fukushima: si teme l’esplosione del reattore

Fukushima FUKUSHIMA, Giappone -- I tecnici della Tepco hanno iniziato ad iniettare azoto nel reattore numero ...