iscrizionenewslettergif
Sport

L’Atalanta distrugge la Triestina: 4-0 e serie A sempre più vicina

Di Redazione2 aprile 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il vantaggio firmato Ferreira Pinto

Il vantaggio firmato Ferreira Pinto

BERGAMO — Sogna Bergamo, sogna. L’Atalanta spazza via la Triestina dopo un primo tempo giocato a ritmi ridotti e grazie al 4-0 conquistato rimane in vetta migliorando ancora i suoi numeri: successo numero 19, secondo miglior attacco della cadetteria e difesa che continua a subire pochissimo, specialmente in casa dove sono state solo 8 le marcature finite alle spalle di Consigli.

Sorpresa nell’undici titolare di Stefano Colantuono. Daniele Capelli finsice in tribuna per un problema al ginocchio sinistro, al suo posto gioca Troest al fianco di Manfredini e in panchina entra Ceravolo con Pettinari ancora una volta escluso dai 18.

Nemmeno il tempo di mettersi in campo che l’Atalanta passa in vantaggio. Rimessa di Consigli (5’) per Bellini, tocco al volo per Pinto che lascia sfilare su Ruopolo: il tocco dell’ariete campano libera Tiribocchi in campo aperto e l’attaccante numero 90 è bravissimo a lavorar palla aprendo per l’accorrente brasiliano che infila di giustezza il secondo gol consecutivo nei primi minuti portando in vantaggio la Dea.

Dopo il gol, la squadra nerazzurra subisce un po’ la manovra della Triestina ed anche se non arrivano occasioni clamorose Colantuono in panchina pare tutt’altro che contento.

I nerazzurri giocano a sprazzi, al 23’ costruiscono una bellissima azione rasoterra con Padoin che trova Tiribocchi: il numero 90 è velocissimo e smarca Doni solo davanti a Colombo ma il destro di punta del leader orobico si spegne sul fondo di pochissimo.

Tiribocchi (30’) scarica un destro in piena area che Colombo rspinge, qualche disimpegno errato e alcuni appoggi molli in occasione dell’ultimo passaggio fanno mugugnare un po’ il Comunale: l’Atalanta non incanta e contro il fanalino di coda non è una gran cosa.

Sul finire del primo tempo, spinti dalla Curva, i nerazzurri creano qualcosa in più e l’azione disegnata da Doni e Ruopolo per Tiribocchi (40’) meritava maggior fortuna: il destro del Tir sarebbe finito all’incrocio ma Colombo con un gran tuffo salva tutto e il risultato resta in bilico.

In apertura di ripresa Ruopolo guadagna un rigore dopo nemmeno due minuti, Doni al solito trasforma con freddezza (47’) per un 2-0 che lo premia con il decimo gol stagionale proprio il giorno dopo il trentottesimo compleanno: la Triestina reagisce con Testini (50’) che da buona posizione spedisce sul fondo ma la sensazione è che ci sia troppa differenza tra la capolista (quando accelera) e il fanalino di coda.

Colantuono al 67’ regala la standing ovation a capitan Doni, al suo posto entra Bonaventura, e pochi istanti dopo si leva altissimo al cielo di Bergamo il coro che celebra l’Atalanta in serie A: normale, ormai è solo una questione di tempo.

Nel finale Bonaventura prova ad accendere Ruopolo (72’, colpo di testa sul fondo), poco dopo l’ariete casertano lascia spazio a Marilungo con il mister decide di dare spazio ad alcuni dei giovani che ha a disposizione. Quasi sulla sirena arriva anche il gol di Tiribocchi (88’), il gesto con cui lo accoglie racconta tutta la soddisfazione per una marcatura che gli mancava da tempo e in pieno recupero ci pensa Bonaventura (assist di Marilungo) a mettere il sigillo ad una gara gestita, giocata e dominata dai ragazzi di Colantuono.

ATALANTA – TRIESTINA 4-0

Reti: 5’ Ferreira Pinto(A), 47’ Rig. Doni(A), 88’ Tiribocchi(A), 92’ Bonaventura(A)

ATALANTA: Consigli, Bellini, Troest, Manfredini, Peluso, Ferreira Pinto, Carmona, Padoin, Doni (67’ Bonaventura), Tiribocchi, Ruopolo(75’ Marilungo). All. Colantuono

TRIESTINA: Colombo, D’Ambrosio, Cottafava, Malagò, Filkor, Antonelli, Gissi, Dettori (61’ Gerbo), Testini, Longoni (86’ Abeam Danso), Godeas. All. Salvioni

Ammoniti: Dettori(T), Bellini (A), Troest(A)

Fabio Gennari

Colantuono: il futuro? conta solo l’Atalanta in serie A

Stefano Colantuono ZINGONIA -- "Servono correttezza e trasparenza. Ho fatto un'intervista alla Gazzetta, c'è il video dove ...

Tiribocchi, gol e assist. Padoin in moto perpetuo

Simone Tiribocchi BERGAMO -- E' tornato Simone Tiribocchi. Dopo l'ottima settimana di allenamenti, il bomber romano ha ...