iscrizionenewslettergif
Isola

Yara, senza esito le ricerche dell’aggressore morso ai genitali

Di Redazione29 marzo 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
I carabinieri

I carabinieri

BREMBATE SOPRA — Nessuna traccia finora del presunto aggressore di Yara morso ai genitali, sempre che ci sia mai stato. L’ipotesi investigativa su cui gli inquirenti che indagano sul caso di Yara Gambirasio hanno concentrato l’attenzione pare non aver portato a nulla, alla pari di altre teorie già applicate in passato e cadute nel vuoto.

Carabinieri e polizia hanno passato al setaccio i medici di base e gli ospedali della Bergamasca, diramando poi una richiesta di segnalazione anche al resto d’Italia. Tuttavia, per quanto è dato sapere, non c’è nulla di nuovo.

Fin dalla scomparsa della ragazzina, le indicazioni di una persona che avrebbe potuto farsi medicare in un pronto soccorso in seguito a una colluttazione con la ragazza, sono state diramate persino in Calabria. Dopo il ritrovamento del cadavere di Yara, le ricerche negli ospedali sono proseguite, ma in un raggio di chilometri più ristretto, quella della Bergamasca che ruota intorno a Brembate Sopra.

Yara, si cerca in tutta Italia un uomo morso ai genitali

Le ricerche dei carabinieri updated BREMBATE SOPRA -- Sono giunte fino nella Locride, in Calabria, le ricerche di un ...

Yara, nuovo caso per il direttore dello Sco Caldarozzi

Il direttore dello Sco Gilberto Caldarozzi BERGAMO -- Dopo aver partecipato alle indagini sull'omicidio di Yara Gambirasio, il super-investigatore Gilberto Caldarozzi, ...