iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Economia

Ubi Banca crolla in Borsa: flessione del 12,4 per cento

Di Redazione29 marzo 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La sede di Ubi Banca a Bergamo

La sede di Ubi Banca a Bergamo

BERGAMO — Giornata decisamente da dimenticare in borsa per Ubi Banca. Il titolo dell’istituto di credito è precipitato perdendo fino al 12,4 per cento a 6,025 euro e trascinando al ribasso tutto il settore bancario che compone il mercato azionario milanese.

“Una reazione emotiva, scontata, ma eccessiva” l’ha definita il presidente di Ubi Banca, il bergamasco Emilio Zanetti. Un tonfo che ha provocato la sospensione del titolo in prima mattinata per eccesso di ribasso. Una caduta in verticale determinata da una delega per un aumento di capitale fino a un miliardo di euro chiesta dal managment dell’Istituto bancario.

”L’obiettivo di rafforzamento patrimoniale – ha detto Zanetti a margine della presentazione della nuova sede torinese della Bre, banca controllata appunto dal gruppo Ubi – è comune a tanti istituti. Gli impieghi si sviluppano di più se il patrimonio è adeguato”.

Nel 2010 Ubi Banca ha realizzato un utile netto di 172,1 milioni di euro, in decisa flessione rispetto ai 270,1 milioni dell’esercizio precedente. I vertici hanno proposto la distribuzione di un dividendo di 0,15 euro per azione, in calo rispetto agli 0,3 euro staccati lo scorso anno. Ubi Banca precisa che l’istituto non ha esposizione in titoli governativi emessi dai cosiddetti PIGS e dai paesi del Nord Africa.

I giudizi degli analisti non si sono fatti attendere. Ubs e Goldman Sachs hanno tagliato a 7 euro e a 7,9 euro il target price su Ubi Banca, confermando il giudizio “Neutrale”. Deutsche Bank ha tagliato da 9,3 euro a 7 euro per azione la valutazione, confermando il rating “Hold” (mantenere). NatIxis ha ridotto da 7,5 euro a 6,4 euro il prezzo obiettivo sull’istituto e ribadito l’indicazione di ridurre l’esposizione delle azioni in portafoglio. Intermonte e Cheuvreux hanno tagliato rispettivamente a 5,7 euro e a 6,2 euro il prezzo obiettivo su Ubi Banca.

Nomura ha peggiorato il rating sulla banca di Zanetti portandolo da “Neutrale” a “Reduce” (ridurre) e sforbiciato da 8 euro a 7,3 euro il target price. Bocciatura anche da Banca Leonardo, che ha tagliato da 8,5 euro a 7,3 euro per azione la sua valutazione (rating “Underweight”). Anche Société Générale ha peggiorato il giudizio su Ubi Banca e ora consiglia la vendita delle azioni, sulla base di un prezzo obiettivo di 6 euro.

Rincari in arrivo per energia elettrica e gas

Ancora rincari nell'energia elettrica Nuova stangata in arrivo per le famiglie italiane. Dal primo aprile le tariffe dell'energia elettrica ...

Dalla Regione 60 milioni per lo start-up di nuove imprese

Gibelli e Formigoni MILANO -- Un programma di interventi integrati per lo start up di impresa, che impegna ...