iscrizionenewslettergif
Bassa

Aiazzone: 4 arresti per bancarotta fraudolenta

Di Redazione28 marzo 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
No comment

No comment

TORINO — Bancarotta fraudolenta e documentale, riciclaggio, sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte, falsa presentazione di documentazione per accedere al concordato preventivo. Insomma con questa montagna di accuse sono stati arrestate quattro persone del vertice del mobilificio Aiazzone che aveva una sede anche in Bergamasca, a Pognano.

Gli arrestati sono Giammauro Borsano (ex presidente del Torino calcio), Renato Semeraro e Giuseppe Gallo già indagati nella precedente tornata dell’inchiesta. Mentre ai finito ai domiciliari il commercialista Marco Adami.

Secondo le indagini i quattro vuotavano sistematicamente società appartenenti al gruppo imprenditoriale che utilizzava il marchio del mobilificio, indebitate con il fisco per diverse decine di milioni di euro, cercando poi davanti a tribunali di farle ammettere al concordato preventivo per evitare il fallimento, per poi provare a trasferirle all’estero.

Sono oltre 10mila le famiglie in attesa dei mobili pagati. Fra queste, anche centinaia di bergamaschi che dopo aver pagato i mobili comprati non li hanno ancora ricevuti e che si sono già rivolte all’Unione bergamasca consumatori.

Disturbo alla quiete: rave party finisce con 15 denunciati

Un rave party COMUN NUOVO -- Avevano organizzato un rave party in una cascina abbandonata di Comun Nuovo. ...

Sarebbe diventato padre: giovane di Urgnano muore in motocicletta

L'interno dell'ambulanza URGNANO -- Sarebbe diventato padre fra meno di un mese. Ma una disgrazia sulla sua ...