iscrizionenewslettergif
Politica

Tentorio ribadisce: l’Accademia della Gdf non è una priorità

Di Redazione25 marzo 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il sindaco di Bergamo Franco Tentorio

Il sindaco di Bergamo Franco Tentorio

BERGAMO — “Rispondo doverosamente, ma è davvero l’ennesima volta, al comunicato del Comitato per lo sviluppo sostenibile di Grumello del Piano che ci chiede di operare per riottenere i fondi necessari per la costruzione a Bergamo di una nuova sede dell’Accademia della Guardia di Finanza”. Comincia così la lettera che il sindaco di Bergamo Franco Tentorio ha fatto pervenire alla stampa in risposta alle polemiche innescate, per l’ennesima volta, dal centrosinistra sulla questione dell’Accademia della Guardia di Finanza che, ai più, non sembra certo il peggior problema di Bergamo in questo momento.

“Voglio essere come sempre molto trasparente – spiega Tentorio -, ribadisco ancora di aver ricevuto un anno fa due lettere, una dal Comando generale della Guardia di Finanza e l’altra dal Ministero delle Infrastrutture, entrambe chiarissime nell’affermare che il progetto era totalmente decaduto, soprattutto per assoluta mancanza di fondi. In particolare il terremoto dell’Aquila, ma non solo, aveva evidenziato spese più urgenti rispetto ad una nuova sede dell’Accademia, che oggi è ospitata dignitosamente in parte a Roma e in parte a Bergamo”.

“Il triennio di Bergamo è e resta un importante presenza culturale per la nostra città. 245 milioni di euro (per intenderci meglio, quasi 500 miliardi di vecchie lire) sono, dicono a Roma, sicuramente utilizzabili meglio. In coscienza, non mi sembra corretto nei momenti attuali sottrarre soldi ad investimenti più importanti. Per di più diverse forze politiche, sia di centrodestra che di sinistra, non hanno mai ritenuto la nuova Accademia come una priorità e quindi sono indisponibili ad esercitare pressioni su Roma”, spiega il sindaco di Bergamo.

“Aggiungo che se la somma ci fosse, anche a Bergamo esisterebbero maggiori priorità: dalla tramvia della Valle Brembana al collegamento ferroviario Bergamo-Orio. Per queste ultime ci impegneremo moltissimo, ma sappiamo già che sarà tutt’altro che facile. Riguardo infine al Parco dello Sport (che non è solo stadio) ripeto che esprimere giudizi senza conoscere il progetto e minacciare “disagi, problemi di viabilità, ordine pubblico e degrado” è al momento proprio infondato. Così come ipotizzare la perdita del Parco agricolo ecologico e delle opere e servizi previsti a favore del quartiere. Aspettiamo l’eventuale presentazione di un progetto e poi discuteremo. Stavolta in base a dati di fatto”.

Misiani: grazie al Pd bloccato l’aumento delle addizionali

Antonio Misiani BERGAMO -- "Il governo, evidentemente, ha imparato qualcosa dagli errori commessi sul federalismo municipale". Lo ...

Pdl, la scelta di Pezzoni ferisce la destra trevigliese

Il municipio di Treviglio TREVIGLIO -- Che Pezzoni sia il candidato sindaco del Centrodestra a Treviglio, è cosa nota. ...