iscrizionenewslettergif
Politica

Misiani: grazie al Pd bloccato l’aumento delle addizionali

Di Redazione25 marzo 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Antonio Misiani

Antonio Misiani

BERGAMO — “Il governo, evidentemente, ha imparato qualcosa dagli errori commessi sul federalismo municipale”. Lo sostiene il deputato bergamasco del Partito Democratico Antonio Misiani.

“L’accoglimento delle proposte del Pd ha reso più potabile il decreto sulle regioni, la sanità e le province: ora, per lo meno, diventa possibile il recupero di parte dei tagli assurdi imposti alle regioni con la manovra dell’estate 2010, viene scongiurato fino al 2013 il rischio di un aumento selvaggio delle addizionali Irpef regionali e si fissano paletti un po’ più chiari sui livelli essenziali di servizi fondamentali come sanità, istruzione, assistenza e trasporto pubblico”.

“Sono fatti importanti – continua Misiani – che premiano l’approccio costruttivo che con tenacia il Pd sta mantenendo sul federalismo fiscale. Intendiamoci: nel complesso il federalismo della Lega e del Pdl rimane fatto soprattutto di tagli e nuove tasse ed è molto lontano da quanto serve all’Italia. Oggi però il Pd ha portato a casa risultati significativi e questo non poteva non riflettersi sul nostro comportamento di voto in Commissione bicamerale. Ora Lega e Pdl siano coerenti fino in fondo e rivedano anche i tagli ai comuni, che hanno azzoppato il federalismo municipale”.

Di Pietro attacca: Berlusconi è un coniglio. Poi siparietto con Fini (video)

Di Pietro in aula ROMA -- "Silvio Berlusconi è un coniglio perché non ha il coraggio di presentarsi in ...

Tentorio ribadisce: l’Accademia della Gdf non è una priorità

Il sindaco di Bergamo Franco Tentorio BERGAMO -- "Rispondo doverosamente, ma è davvero l’ennesima volta, al comunicato del Comitato per lo ...