iscrizionenewslettergif
Bergamo

Yara, tramonta la pista della setta satanica

Di Redazione24 marzo 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La questura di Bergamo

La questura di Bergamo

BERGAMO — Tramonta ormai definitivamente, sempre che sia mai stata valida, la pista del satanismo nell’omicidio di Yara Gambirasio. La “Squadra anti-sette” che fa parte dello Sco (il Servizio centrale operativo) della Polizia ha presentato una relazione in cui esclude che la ragazzina di Brembate Sopra possa essere stata rapita e seviziata da esponenti di fantomatiche sette sataniche.

A rinfocolare i dubbi erano stati alcuni particolari della modalità del delitto, soprattutto il segno a X con due linee parallele orizzontali incise forse con un coltello che sarebbero state trovate sulla schiena della ragazzina. Gli esperti della Squadra anti-sette hanno escluso che possano essere in qualche modo ricondotti a una pista esoterica. La Sas ha escluso che le ferite rappresentino un simbolo esoterico o satanico, o una maldestra imitazione degli stessi.

Gli agenti hanno analizzato diversi aspetti della questione, a partire dalla limitata quantità di sangue ritrovata sui vestiti, e alla fine hanno escluso in linea di massima ogni caratteristica satanica del delitto.

Sassi dal cavalcavia: il giardiniere incapace d’intendere e volere

Il tribunale di Bergamo BERGAMO -- Totalmente incapace di intendere e volere. Mentre stava lanciando i sassi dal cavalcavia, ...

Molesta studentessa con un coltello: 19enne accusato di violenza sessuale

Il 19enne rinviato a giudizio BERGAMO -- Voleva fare il galletto con una ragazza più giovane di lui ed è ...