iscrizionenewslettergif
Politica

Di Pietro attacca: Berlusconi è un coniglio. Poi siparietto con Fini (video)

Di Redazione24 marzo 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Di Pietro in aula

Di Pietro in aula

ROMA — “Silvio Berlusconi è un coniglio perché non ha il coraggio di presentarsi in Parlamento per riferire sulla crisi libica”: parole testuali di Antonio Di Pietro, leader dell’Italia dei Valori, durante la seduta di quest’oggi a Montecitorio.

L’ex magistrato ha rivolto lo stesso appellativo al ministro degli Esteri, Franco Frattini, “colpevole” di aver lasciato l’aula mentre il leader dell’Italia dei Valori interveniva per le dichiarazioni di voto, in diretta televisiva.

La situazione ha innescato un siparietto con il presidente della Camera, Gianfranco Fini. Di Pietro, infastidito dall’uscita dall’aula del titolare della Farnesina, ripete la parola “coniglio”, dopo averlo qualificato come “giullare” del premier. Dalla maggioranza si sono alzati cori di protesta per le dichiarazioni di Di Pietro. A quel punto è intervenuto Fini, per riportare l’ordine e richiamare Di Pietro a “un linguaggio più consono”.

Ma Di Pietro insiste: “Berlusconi è un coniglio, e anche Frattini, che sono scappati”. “Onorevole Di Pietro la richiamo a un linguaggio più adeguato all’aula” ribadisce Fini che precisa, riferendosi alla parola “coniglio”, che “non è questa l’espressione che le contesto”. La replica di Di Pietro è fulminea e strappa sorrisi: “Prendo atto che la pensa come me”.

Intercettazioni, Lele Mora: Ruby fa la prostituta di professione

Ruby Rubacuori MILANO -- “E’ pericolosissima, fa la tr..a di professione”. Così, con la raffinatezza che lo ...

Misiani: grazie al Pd bloccato l’aumento delle addizionali

Antonio Misiani BERGAMO -- "Il governo, evidentemente, ha imparato qualcosa dagli errori commessi sul federalismo municipale". Lo ...