iscrizionenewslettergif
I grandi fatti

Attacco alla Libia: Tornado italiani in azione

Di Redazione21 marzo 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Un Tornado in azione

Un Tornado in azione

ROMA — Ancora bombe e missili sulla Libia nel secondo giorno dell’operazione “Odissey Dawn” della coalizione internazionale, che ha visto la prima missione anche di caccia italiani al fianco dei jet statunitensi, britannici e francesi.

“Da oggi i nostri aerei compiranno azioni”, ha annunciato il ministro della Difesa, Ignazio La Russa. E poco dopo le 20, sono decollati i primi Tornado dalla base di Trapani Birgi, sede del 37esimo stormo dell’Aeronautica militare: sei in tutto gli aerei italiani partiti per la Libia e rientrati poco dopo le 22:30.

“Non siamo entrati in guerra, è un’operazione dell’Onu”, ha sottolineato il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. In serata gli Stati Uniti hanno fatto sapere che le forze della coalizione non hanno l’obiettivo di dare la caccia a Gheddafi e che finora non risultano vittime civili degli attacchi occidentali. Testimoni riferiscono tuttavia di una forte esplosione in serata a Tripoli nelle vicinanze del bunker del Colonnello, da dove si è alzata una colonna di fumo.

Pioggia di bombe sulla Libia. La Russa: pronti 8 aerei italiani

Missili Tomahawk dalle unità navali americane nel Mediterraneo TRIPOLI, Libia -- Raid su Tripoli fino all'alba; una base aerea colpita da 40 bombe ...

E la nube di radiazioni arriva sul Nord Italia

La centrale atomica di Fukushima Entro un paio di giorni arriveranno sull'Italia. Dopo aver attraversato mezzo pianeta, le radiazioni emesse ...