iscrizionenewslettergif
Politica

Treviglio, Lega divisa sul candidato: Siliprandi o un uomo di Pirovano?

Di Redazione18 marzo 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La sede del Comune di Treviglio

La sede del Comune di Treviglio

TREVIGLIO — Un uomo di Pirovano oppure una donna di Treviglio? E’ la domanda su cui si sta arrovellando la Lega Nord per decidere chi sarà il suo candidato sindaco nella città della Bassa.

Dopo aver deciso la corsa in solitaria, sancita dal consiglio federale di qualche giorno fa, i lumbard stanno cercando la quadratura del cerchio. Bossi, con l’intuito che lo contraddistingue, sa che sul territorio in questo momento l’abbraccio con il Pdl potrebbe essere mortale. Per questo ha scelto, dove possibile, di smarcarsi da Berlusconi e soci. Salvo rivolgimenti dell’ultim’ora, la Lega a Treviglio dovrebbe correre da sola anche se c’è ancora qualche giorno per un accordo in extremis con il Pdl. Quanto al candidato, la decisione non è ancora stata presa.

L’esigenza è quella di far convergere le diverse tendenze all’interno del movimento e arrivare a una soluzione sulla candidatura a primo cittadino più forte possibile per l’importante centro della Bassa Bergamasca, senza peraltro rompere gli equilibri interni ed esterni.

La maggioranza della sezione trevigliese della Lega non ha nascosto le sue preferenze per l’attuale capogruppo del Carroccio in consiglio comunale, ovvero Patrizia Siliprandi. Tuttavia nelle ultime ore si è fatta strada l’ipotesi di un candidato più vicino al presidente della Provincia Ettore Pirovano – per anni sindaco di Caravaggio, il secondo centro della Bassa per importanza -, che possa fare anche da anello di collegamento con Bergamo. Il problema però è quello di evitare uno strappo con la Siliprandi che, in caso di mancata candidatura, potrebbe anche scegliere di correre con una lista civica a suo nome, sottraendo consensi preziosi alla Lega.

Festa Unità d’Italia: Pirovano fischiato al Donizetti

Ettore Pirovano BERGAMO -- Che l'ambiente non fosse proprio ideale se lo aspettava, da uomo politico navigato ...

Sondaggi: Berlusconi tiene, ma Casini è determinante

Berlusconi e Casini MILANO -- Sarà la fiducia incondizionata, saranno le televisioni, sarà che sul fronte opposto non ...