iscrizionenewslettergif
Isola

Yara e il mistero dell’uomo di 40 anni vicino alla palestra

Di Redazione17 marzo 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La palestra del centro sportivo di Brembate Sopra

La palestra del centro sportivo di Brembate Sopra

BREMBATE SOPRA — In assenza di dati certi, dominano le indiscrezioni sul caso di Yara Gambirasio. Oggi è stato il settimanale “Panorama” a tenere banco, con l’annuncio che nel mirino degli inquirenti bergamaschi impegnati nella soluzione del misterioso omicidio della ragazzina di Brembate Sopra sarebbe spuntato un altro personaggio.

Si tratterebbe di un uomo sui 40 anni che si trovava in prossimità della palestra la sera in cui Yara è scomparsa, lo scorso 26 novembre. Costui non apparterrebbe alla cerchia familiare di Yara, ma non sarebbe estraneo alle sue conoscenze. L’uomo sarebbe stato visto nei dintorni del centro sportivo, all’ora della sparizione.

Secondo quanto avrebbe riferito un investigatore al settimanale, fra Yara e quest’uomo ci sarebbe un punto di contatto definito “molto interessante”. Gli inquirenti non hanno confermato questa versione.

Nel frattempo, diverse persone che frequentano la palestra di Brembate di Sopra si sono sottoposte in maniera volontaria e consapevole negli ultimi giorni ad un tampone di saliva per consentire agli inquirenti di estrarre il Dna. L’obiettivo degli investigatori è avere più codici genetici da confrontare con le tracce biologiche trovate (o ancora da trovare) sul corpo, sui vestiti o sugli oggetti di Yara Gambirasio.

Yara, il marocchino al telefono: “L’hanno uccisa davanti al cancello”

Mohamed Fikri BREMBATE SOPRA -- Mohamed Fikri, il muratore marocchino arrestato il 4 dicembre scorso per l'omicidio ...

Pensionato scomparso a Ponte: una segnalazione da Paladina

Mario Mola PONTE SAN PIETRO -- E' stato segnalato nella zona di Paladina Mario Mola, il pensionato ...