iscrizionenewslettergif
Salute

Sindrome premestruale: sì a vitamina B

Di Redazione16 marzo 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Vitamina B a tavola

Vitamina B a tavola

Contro la sindrome premestruale, vitamina B. Lo rivela uno studio condotto presso l’università del Massachusetts e pubblicato sulla rivista “American Journal of Clinical Nutrition”.

Poco prima delle mestruazioni, circa una donna su 6 soffre di ritenzione idrica, mal di testa, umore depresso, dolori al basso ventre, nausea. Spesso tale disturbo, nelle sue forme più importanti, viene affrontato con antidepressivi e pillola anticoncezionale.

Eppure una dieta oculata e molto ricca di vitamine del gruppo B- in particolare di tiamina e riboflavina, ovvero vitamina B1 e B2- può essere vincente. E allora via libera a cereali, uova, carne rossa e fagioli secchi.

Celiachia: arriva la diagnosi “gluten sensitivity”

Celiachia Addio falsi celiaci. E' arrivata finalmente una nuova forma di diagnosi: si chiama gluten sensivity ...

Dieta senza glutine può far ingrassare

Pizza senza glutine La dieta senza glutine non fa dimagrire. Al contrario, può aumentare il rischio di ingrassare. Lo ...