iscrizionenewslettergif
Isola

Yara scelta a caso dai suoi assassini

Di Redazione15 marzo 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Yara Gambirasio

Yara Gambirasio

BREMBATE SOPRA — “Dna ce n’é e ce ne sarà ancora”. Sono fiduciosi gli investigatori e gli esperti che stanno indagando sull’omicidio della povera Yara Gambirasio, la ragazzina di 13 anni assassinata e trovata morta in un campo di Chignolo d’Isola a tre mesi di distanza dalla sua sparizione.

“Il cadavere parla, e adesso continuiamo a cercare altro dna”. Per gli inquirenti le tracce genetiche, una maschile e una femminile, isolate dalla Scientifica su ciò che si trovava nelle tasche di Yara, sarebbero solo le prime di una serie. E saranno ”la chiave di tutto”. Nel frattempo si attendono con ansia anche gli esiti sui tamponi del Ris, che potrebbero arrivare in settimana, e quelli sui vestiti.

L’ipotesi che resta più accreditata è quella di un’aggressione a fini sessuali. Tuttavia, Yara non sarebbe stata un bersaglio predeterminato bensì sarebbe finita in questa terribile vicenda in maniera del tutto casuale. Ne sono sempre più convinti gli investigatori, secondo i quali tutto porterebbe in questa direzione. Le indagini infatti dicono che nessuno tranne la madre sapeva che Yara sarebbe uscita quel giorno. E dal centro sportivo non è arrivata alcuna indicazione di appuntamenti, incontri o quant’altro che la ragazzina avesse in programma. Dal cellulare poi, non è risultata alcuna traccia che porti a un amico segreto. E lo stesso vale per il diario. Insomma, limpida e trasparente.

Il brutto incontro che fece Yara quella sera fu del tutto casuale che mise fine alla sua giovane vita. Secondo gli inquirenti infatti la ragazzina sarebbe stata assassinata il giorno stesso, nel campo di Chignolo d’Isola. La convinzione deriva dall’analisi dei reperti trovati nello stomaco della bimba. Si tratta delle stesse cose che Yara aveva mangiato quel giorno.

Yara, le indagini: i carabinieri cercano un uomo con tagli ai genitali

I carabinieri impegnati nelle indagini BREMBATE SOPRA -- La pista rituale nella morte di Yara non è tra quelle prevalenti. ...

Yara morta di freddo dopo una lunga agonia?

Il campo di Chignolo BREMBATE SOPRA -- Quel si sapeva già è stato confermato. Ma oltre alla presenza di ...