iscrizionenewslettergif
Poesie

“Secondo ricordo” di Rafael Alberti

Di Redazione15 marzo 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Anche prima,
molto prima della rivolta delle ombre,
e che nel mondo cadessero piume incendiate
e un uccello potesse essere ucciso da un giglio.
Prima,
prima che tu mi domandassi
il numero e il sito del mio corpo.
Assai prima del corpo.
Nell’epoca dell’anima.
Quando tu apristi nella fronte non coronata, del cielo,
la prima dinastia del sogno.
Allorché,
contemplandomi nel nulla,
inventasti la prima parola.
Allora,
il nostro incontro

“Anniversario” di Giovanni Pascoli

dipinto_maternit_ Sono più di trent'anni e di queste ore, mamma, tu con dolor m'hai partorito; ed il mio ...

“Memento” di Federico Garcìa Lorca

church-trees Quando morrò seppellitemi con la mia chitarra sotto l'arena. Quando morrò tra gli aranci e la menta. Quando morrò, seppellitemi, se ...