iscrizionenewslettergif
Politica

Pdl: per Scajola spunta l’ipotesi del quarto coordinatore

Di Redazione15 marzo 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Claudio Scajola

Claudio Scajola

ROMA — Il sempiterno ex ministro Claudio Scajola, prima indicato come possibile coordinatore unico del Pdl, sarebbe pronto a costituire un gruppo parlamentare autonomo dal nome evocativo: “Azzurri per la libertà”. Ma fonti interne al partito assicurano che il pur autorevole esponente politico non avrà i numeri per fare il suo gruppo parlamentare e, nel caso ci riuscisse, ha promesso a Berlusconi che li costituirebbe solo se autorizzato da lui.

Pare invece tramontata l’ipotesi di affidare il coordinamento unico del partito a Scajola. Mentre cresce la possibilità che l’ex ministro vada ad affiancare i tre coordinatori nazionali, La Russa, Bondi e Verdini in vista delle imminenti Amministrative con un ruolo organizzativo tagliato su misura.

Il problema è che su Scajola pesa ancora il fresco scandalo della casa gentilmente offerta da Anemone. Per questo molti esponenti di spicco del Pdl vedono con molto malumore un suo eventuale ritorno ai vertici del partito.

Scuola, la Cgil attacca il doppio incarico del piediellino Petralia

Giuseppe Petralia BERGAMO -- Il doppio incarico professionale - provveditore a Mantova e Milano - assegnato al ...

Stucchi (Lega): l’opposizione strumentalizza la paura del nucleare

Giacomo Stucchi ROMA -- "E' del tutto fuori luogo che l'opposizione cerchi di cavalcare gli eventi in ...