iscrizionenewslettergif
Poesie

“Anniversario” di Giovanni Pascoli

Di Redazione14 marzo 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Sono più di trent’anni e di queste ore,
mamma, tu con dolor m’hai partorito;
ed il mio nuovo piccolo vagito
t’addolorava più del tuo dolore.
Poi tra il dolore sempre ed il timore,
o dolce madre, m’hai di te nutrito:
e quando fui del corpo tuo vestito,
quand’ebbi nel mio cuor tutto il tuo cuore;
allor sei morta; e son vent’anni: un giorno!
già gli occhi materni io penso a vuoto;
il caro viso già mi si scolora,
mamma, e più non ti so. Ma nel soggiorno
freddo d è morti, nel tuo sogno immoto,
tu m’accarezzi i riccioli d’allora.

“Ti riconobbi” di Juan Ramón Jiménez

Ti riconobbi, perché guardando l'orma del tuo piede sul sentiero, sentii dolore al cuore che tu calpestasti. Corsi ...

“Secondo ricordo” di Rafael Alberti

Anche prima, molto prima della rivolta delle ombre, e che nel mondo cadessero piume incendiate ...