iscrizionenewslettergif
Esteri

Terremoto devasta il Giappone, enorme tsunami sulle coste del Pacifico

Di Redazione11 marzo 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Lo tsunami a Sendai

Lo tsunami a Sendai

TOKIO, Giappone — Una sequenza di terremoti, il più forte trentamila volte più potente di quello dell’Aquila, ha investito questa mattina il Giappone, generando onde di tsunami alte fino a 10 metri.

E’uno scenario apocalittico quello che si è presentata stamattina alle telecamere. Dopo i violentissimi terremoti, un tsunami di dieci metri si è abbattuto sulla costa della città di Sendai, il capoluogo della prefettura di Miyagi, nel nordest del paese.

Il sisma ha causato finora 32 morti e una trentina di dispersi, ma il bilancio è provvisorio. Le comunicazioni telefoniche attraverso le linee fisse o mobili sono pressochè impossibili nell’area di Tokyo. Resiste invece l’infrastruttura Internet.

Il sisma più forte (8.9 della scala Richter) si è verificato a 24,4 km di profondità alle 6,46 ora italiana (14,46 in Giappone) e circa un centinaio di chilometri al largo della costa nord est del paese. L’allarme tsunami è stato esteso a tutto il Pacifico, all’Australia, Messico, Nuova Zelanda, America Latina ed esteso a tutta la costa ovest degli Stati Uniti. Le scosse telluriche sono state avvertire distintamente fino a Pechino.

Intanto è emergenza nucleare attorno a una centrale nucleare a Fukushima. L’ente che gestisce la centrale ha spiegato che il sistema di raffreddamento del reattore è andato in panne. Il governo di Tokyo ha deciso di dichiarare la situazione di emergenza sull’energia nucleare anche se, assicura, finora non ci sono fughe radiattive.

La prima scossa ha raggiunto magnitudo 7.9, poi corretta ad 8.8 quindi a 8.9, alle 14.46 locali (le 6,46 in Italia) con epicentro a una profondità di 24,4 km e a 81 miglia da Sendai, nello Honshu. Un’altra forte scossa di 7.8 si è registrata alle 15.15 locali (le 7,15 in Italia) al largo delle acque della prefettura di Ibaraki, alla profondità di 80 km.

L’istituto geologico degli Stati Uniti ha annunciato che il sisma che ha colpito il nordest del Giappone è stato di magnitudo 8.9, il settimo della storia, il più potente mai registrato nel paese del Sol levante.

Il terremoto è avvenuto alle 14:46 locali ed è stato seguito da 12 potenti scosse di assestamento, sei delle quali almeno di magnitudo 6.3, esattamente come la scossa che poche settimane prima ha colpito la Nuova Zelanda.

Allarme in Giappone: tsunami alto 10 metri devasta la costa

Lo tsunami in Indonesia updated TOKYO, Giappone -- Sono ore di apprensione in Giappone per l'arrivo di uno tsunami ...

Caccia francesi attaccano la Libia. Berlusconi concede le basi

I caccia francesi Rafale impegnati nell'attacco alla Libia ROMA -- Caccia francesi hanno bombardato questo pomeriggio la Libia dando il via all'intervento militare ...