iscrizionenewslettergif
Politica

Ufficiale: la Lega corre da sola a Treviglio, Siliprandi in pole

Di Redazione10 marzo 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Treviglio

Treviglio

TREVIGLIO — E’ ufficiale: la Lega correrà da sola alle prossime amministrative di Treviglio. E il candidato sindaco dei lumbard sarà, con ogni probabilità, il capogruppo in consiglio comunale Patrizia Siliprandi.

L’ordine di una corsa in solitaria è arrivato direttamente dal Consiglio federale del Carroccio che ieri ha preso posizione in vista delle elezioni. Secondo quanto trapelato, l’alleanza con il Popolo della libertà resta valida solo per le province e i capoluoghi di provincia. Negli altri comuni, dunque, i leghisti andranno da soli.

E’ caduto quindi nel vuoto l’appello all’unità del centrodestra lanciato nei giorni scorsi dal coordinatore provinciale del Pdl Carlo Saffioti. E d’altronde non poteva essere altrimenti in un partito che, a sua volta, ha grossi problemi a mantenere la sua coesione interna. Al Pdl dunque – nonostante la pretattica in stile prima repubblica, con la rosa di tre candidati “expendable”: Basilio Mangano, Gianluca Pignatelli e Andrea Cologno – non resta che puntare sul candidato nascosto Giuseppe Pezzoni.

E dire che il presidente della Fondazione Mia era stato scelto come l’unica via per mettere d’accordo le diverse correnti che imperversano nel Popolo della libertà e che, anche in epoca forzista, avevano dato vita a liste civiche a Treviglio. In una situazione tuttora frammentata dentro il partito, l’effettivo appeal del candidato resta comunque difficilmente valutabile.

Più lineare la posizione della Lega. Oltre a smarcarsi da un alleato molto discusso a livello nazionale, i lumbard hanno dalla loro il favore dei sondaggi e la compattezza di una sezione, quella di Treviglio, che ha indicato univocamente la Siliprandi come candidato sindaco. Ora, a meno di stravolgimenti dell’ultim’ora targati Umberto Bossi, i giochi sono fatti. Treviglio d’altronde è una città molto diversa da Bergamo. Ed è molto lontana dalle esigenze di equilibrio che si respirano in Provincia, dove Lega e Pdl marciano sostanzialmente a braccetto.

Raddoppio dell’inceneritore di Trezzo: decisione spostata dopo il Via

L'inceneritore di Trezzo BERGAMO -- ''La procedura di Valutazione d'impatto ambientale è tuttora in corso e in fase ...

Scuola: sotto accusa il doppio incarico del pidiellino Petralia

Giuseppe Petralia BERGAMO-- Ha sollevato un vespaio di polemiche la nomina di Giuseppe Petralia, capogruppo del Pdl ...