iscrizionenewslettergif
Salute

Nuova risonanza magnetica all’ospedale di Treviglio

Di Redazione9 marzo 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Risonanza magnetica

Risonanza magnetica

TREVIGLIO — Durerà almeno sei settimane la sostituzione della vecchia apparecchiatura di risonanza magnetica con un versione di nuova tecnologia, all’ospedale di Treviglio. Lo ha comunicato l’azienda ospedaliera diretta da Cesare Ercole.

L’obiettivo è quello di sostituire la vecchia macchina collocata nel 2004 nel reparto di Radiologia con una nuova risonanza magnetica da 1,5 tesla a 16 canali, strumento che si allinea con le più moderne apparecchiature esistenti sul mercato e che consentirà di soddisfare le esigenze diagnostiche dei pazienti del vasto bacino d’utenza che gravita attorno all’ospedale di Treviglio-Caravaggio.

La sostituzione dell’apparecchiatura comporta un fermo macchina di almeno sei settimane, per consentire la sostituzione del magnete che costituisce il nucleo centrale dell’apparecchiatura e per ricostruire la gabbia di Faraday a protezione dell’elevato campo elettromagnetico generato dalla macchina.

In questo periodo l’azienda ospedaliera – per tutta la durata dei lavori e sino all’entrata in funzione del nuovo apparecchio – manterrà comunque l’attività assicurando la continuità delle prestazioni in favore dei ricoverati, tramite un servizio sostitutivo di risonanza magnetica mobile, collocata su uno speciale camion posizionato nelle vicinanze della Radiologia.

Il costo complessivo dell’ammodernamento del parco macchine della Radiologia Diagnostica ha comportato un investimento di circa 1,2 milioni di euro.

Cancro polmoni: unghie spia del tumore

Alluce e rischio cancro polmoni L'unghia dell'alluce sarebbe spia del rischio di cancro ai polmoni. Lo rivelano gli scienziati dell'università ...

Italia: la sanità è donna

Medico donna Sempre più donne scelgono di fare il medico. Anche se in Italia i posti dirigenziali ...