iscrizionenewslettergif
Politica

Saffioti: a Treviglio candidato del Pdl. Ma la Lega frena

Di Redazione8 marzo 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Carlo Saffioti

Carlo Saffioti

BERGAMO — “Sugli accordi per le imminenti elezioni amministrative stiamo procedendo bene, sono state definite molte alleanze nei comuni interessati. Ma la Lega è in attesa di indicazioni strategiche dal nazionale”. Così si è espresso oggi Carlo Saffioti, coordinatore provinciale del Popolo della Libertà, sugli attuali rapporti con la Lega.

“Saremo protagonisti della prossima tornata delle Amministrative – sostiene Saffioti –. I colloqui con la Lega hanno dato risultati più che soddisfacenti per la coalizione di centrodestra, la cui presenza sarà sempre più significativa. Centrale il test di Treviglio, dove il candidato sindaco dovrebbe essere espressione del Pdl. Un ruolo strategico per il centrodestra nella Bassa, perché quella sarà la sede dei maggiori cambiamenti per la nostra terra. Nell’area abbiamo già Romano di Lombardia”.

In tanti altri comuni il Pdl si presenterà a fianco dei lumbard, ma una battuta d’arresto, “momentanea” sostiene Saffioti, è arrivata nelle ultime ore proprio dalla Lega, che è “in attesa di direttive che potrebbero modificare sensibilmente le loro strategie: il nostro auspicio è che resti confermata la volontà di affrontare insieme le elezioni per consolidare il quadro politico”.

Il Pdl poi è deciso a lanciare un nuovo modello di gestione dei rapporti per le principali istituzioni del territorio: “Presto sarà attivo un “direttivo” per la Città di Bergamo, un mix fra eletti e attivisti per dare maggiore stimolo politico al Comune – annuncia –. Dell’Amministrazione apprezziamo moltissimo la capacità che avuto di non farsi rallentare da crisi o fibrillazioni, un risultato che è merito del rapporto leale fra i partiti che compongono la maggioranza e dello sforzo del coordinamento di evitare che divisioni e polemiche si scaricassero sulle istituzioni”.

Un nuovo strumento ci sarà anche sul fronte della Provincia: “Stiamo potenziando gli incontri fra consiglieri e assessori – dichiara –. Vogliamo proseguire sulla buona strada percorsa fino ad oggi: a differenza di quanto sta avvenendo nel resto della Lombardia, sia per Palafrizzoni che per Via Tasso la competizione fra PDL e Lega non ha dato luogo a difficoltà pur in presenza a volte di posizioni contrastanti. Anche il confronto fra le differenti anime del partito non ha inceppato l’azione amministrativa”.

Alla riunione erano presenti, fra gli altri, anche il vicecoordinatore Pietro Macconi, il deputato Gregorio Fontana, la senatrice Alessandra Gallone e il delegato alle relazioni con gli Enti Locali Regione Lombardia Marco Pagnoncelli.

Dal computer di Barbara Guerra foto “hot” delle notti di Arcore

Barbara Guerra MILANO -- "Non sono processualmente rilevanti", ha detto il procuratore della Repubblica Edmondo Bruti Liberati. ...

Noemi Letizia querela Ruby: “Non è stata a letto col premier”

Noemi Letizia attacca Ruby MILANO-- Questa ancora mancava. Noemi Letizia, una delle amiche intime del premier ha annunciato quest'oggi ...