iscrizionenewslettergif
Sport

Bjelanovic, errore fatale: ottimo Consigli, in tanti meritano il 7

Di Redazione8 marzo 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Andrea Consigli

Andrea Consigli

BERGAMO – In certe partite, fare le pagelle è proprio difficile. Sei condizionato dal risultato, rischi di gettare alle ortiche minuti e minuti di valutazioni per colpa di un gol nel finale. Detto di Consigli, assolutamente prodigioso, rimangono in molti i nerazzurri sopra la sufficienza piena e per molti di loro il voto è sul 7 pieno. Unico bocciato? Bjelanovic, senza dubbio. Quel pallone piuttosto lo spari in curva ma lo calci, non provi a slatare il portiere.

Consigli 8: primo intervento su Bertani al 42’, non viene più chiamato più in causa fino al 64’ su Motta e al 66’ su Rubino quando sfodera due parate semplicemente incredibili. Non può nulla sulla testata del biondo attaccante novarese: beffato nel finale

Ferri 6: attento e rigoroso nel primo tempo, autore di un paio di sgroppate interessanti nella ripresa come al 73’ quando arriva sul fondo senza trovare compagni pronti ad insaccare. Infilato da Rubino nel momento decisivo: peccato, rovina con un errore una gara molto buona

Capelli 7: subito attentissimo su Bertani, gioca una partita di grande attenzione e ribatte colpo su colpo le iniziative del forte attaccante piemontese. Sul cross decisivo manca la deviazione, lui presidia la zona e l’uomo che arriva non è suo: peccato, bastava spizzarla e staremmo a commentare altro

Peluso 7: gli tocca Gonzalez, solito mastino. Salva in spaccata come a Torino, è un autentico baluardo in difesa fino al momento dell’1-1 dove commette l’unico errore di schiacciarsi troppo contro la porta di Consigli: il fuorigioco mancato inizia proprio da qui

Bellini 6: come sempre ci mette grinta e cuore, dalle sue parti non si passa e fino al novantatreesimo tiene botta risultando molto prezioso: da questa sera è lui il record-man di presenze in campionato

Padoin 7: diesel sulla destra, ci mette un po’ a carburare ma ad inizio ripresa svita la partita con un destro all’angolino che fa esplodere il Comunale. Con il passare dei minuti aumenta i giri, l’1-1 di Rubino non cancella la sua gara e il peso del suo gol che poteva essere totale e invece rimane importante

Barreto 6,5: punizione telecomandata sulla testa di Ruopolo al 20’, in copertura ripiega su Rigoni e spesso cerca di far ripartire l’azione. Ci riesce molte volte, forse nella fase finale toccava a lui tenere alto il baricentro

Carmona 7: marca Motta quando il Novara attacca ma riparte spesso molto bene e nello stretto è perfino sontuoso. Moto perpetuo, non molla nulla ma si becca mezzo voto in meno per alcuni disimpegni da batticuore: su Rigoni (nel cross dell’1-1) poteva chiudere meglio

Bonaventura 6,5: destro rimpallato dopo nemmeno un minuto, per il resto poco incisivo fino alla mezz’ora quando inizia a carburare. Nella ripresa inizia bene con altri spunti interessanti e in generale si vede tutta la sua qualità. Forse nel finale si poteva lasciare per addormatare il pallone, con il senno di poi… (dal 83’ Delvecchio sv )

Marilungo 6,5: fermato in fuorigioco al 7’ spedisce sul fondo a tu per tu con il portiere, bravo a pescare Ruopolo in area quando arriva il palo ma nel complesso piace più per spirito di abnegazione che per reale pericolosità. Mette lo zampino nell’1-0, sciupa un bel contropiede(dal 78’ Tiribocchi sv)

Ruopolo 7: molto attivo spalle alla porta, clamoroso palo interno al 18’ su assist di Marilungo e zuccata spalle alla porta al 20’. Altre due occasioni interessanti, poi il pallone d’oro per Padoin che vale il gol del vantaggio passando tra le gambe di Gemiti. (dal 67’ Bjelanovic 5: quel pallone piuttosto si spara sul fondo ma davanti al portiere bisogna provarci: decide per il dribbling e il Novara riparte verso l’1-1)

All: Colantuono 7: Per un’ora abbondante la sua Atalanta è migliore del Novara, i cambi alla fine ci stanno visto che Bjelanovic ha caratteristiche da combattente e Tiribocchi può fare il Marilungo. Qualcuno obietta che Delvecchio per Bonaventura ha tolto un maestro nel portar palla, a 7 minuti dalla fine anche Delvecchio che fa legna al centro ha il suo perchè. Vincerà il campionato, non così presto ma succederà.

Fabio Gennari

Atalanta, beffa clamorosa: il Novara fa 1-1 all’88’

Il gol del momentaneo vantaggio di Padoin BERGAMO – Atalanta, che peccato. In vantaggio fino a due minuti dal fischio finale, la ...

Colantuono: un’ora abbondante a gran ritmo, dovevamo chiuderla

Stefano Colantuono BERGAMO -- Il tecnico atalantino Stefano Colantuono, nell'immediato dopo gara, si è presentato davanti ai ...