iscrizionenewslettergif
Politica

La Procura: stop alle attività imprenditoriali di Lele Mora

Di Redazione7 marzo 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Lele Mora

Lele Mora

MILANO — La procura di Milano ha chiesto al giudice del tribunale fallimentare che venga dichiarato il fallimento personale dell’agente dei vip, Lele Mora, ossia che gli venga impedito di esercitare qualsiasi attività imprenditoriale.

La richiesta dei pm Eugenio Fusco e Massimiliano Carducci rafforza un’analoga istanza avanzata durante la scorsa udienza dal curatore fallimentare della società dell’agente di spettacolo fallita a luglio.

I magistrati hanno chiesto inoltre che venga dichiarato il fallimento di altre due società di Mora, la Lm Production e l’immobiliare Diana. L’ammontare dei debiti contestati sfiora i 20 milioni. Su tutte le istanze il giudice fallimentare deciderà il prossimo 6 aprile.

De Benedetti: per battere Berlusconi serve Mario Monti

Mario Monti MILANO -- Per battere Silvio Berlusconi non c'è che un uomo: l'ex commissario europeo Mario ...

Elisa Toti: 6000 euro per una settimana con lui

Elisa Toti ROMA -- Per "una settimana" trascorsa con "lui", assieme ad altre ragazze, Elisa Toti ha ...