iscrizionenewslettergif
Isola

Yara, al setaccio multe e foto autovelox

Di Redazione5 marzo 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La polizia dell'Isola sul luogo del ritrovamento

La polizia dell'Isola sul luogo del ritrovamento

BREMBATE SOPRA — Gli inquirenti che indagano sul caso di Yara Gambirasio stanno battendo tutte le possibili banche dati in grado di fornire indicazioni su quanto è accaduto la sera del 26 novembre 2010 nella zona dell’Isola Bergamasca, dove è scomparsa la ragazzina. Al setaccio anche le multe stradali elevate in quei giorni.

Gli investigatori hanno chiesto alle polizie locali l’elenco di tutte le contravvenzioni avvenute nei giorni a ridosso del rapimento della ragazzina nell’ampia zona di diciannove Comuni fra i corsi dei fiumi Brembo e Adda, compresi ovviamente Brembate Sopra e Chignolo.

In questa zona si è mosso l’assassino di Yara, sia durante il sequestro, sia durante l’abbandono del cadavere, sia durante la fuga. L’ipotesi che si sta controllando è che chi commette un omicidio può essere in condizioni psicologiche talmente alterate da compiere manovre azzardate alla guida, e quindi possa essere stato multato. Inoltre, un’auto o un furgone in fuga ad alta velocità possono essere finiti nella trappola di un autovelox che scatta fotografie.

Molti comuni hanno affidato i loro servizi di vigilanza al Consorzio di polizia locale dell’Isola che ha sede a Madone, che è stato usato come quartier generale delle ricerche, e che si trova a 300 metri dal punto in cui è stato trovato il cadavere di Yara.

Yara, un testimone: sentii le urla di una ragazza e vidi un furgone bianco

Via Papa Giovanni dista circa un chilometro dalla zona del cantiere, in direzione opposta rispetto a Chignolo d'Isola BREMBATE SOPRA -- Un furgone bianco che sgomma e una ragazza che grida. E' la ...

Yara, lesioni e ecchimosi sul collo: ipotesi strangolamento

Il ritrovamento del corpo di Yara CHIGNOLO D'ISOLA -- Cominciano ad emergere alcuni dettagli sulla presunta causa della morte di Yara ...