iscrizionenewslettergif
Politica

Governo, via al rimpasto: Saverio Romano all’Agricoltura

Di Redazione4 marzo 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Saverio Romano

Saverio Romano

ROMA — Dopo il via libera della Camera sul federalismo, per il governo è arrivato il tanto atteso momento del rimpasto. Secondo notizie filtrate dai corridoi del potere, il nuovo ministro dell’Agricoltura sarà il siciliano Saverio Romano.

Palermitano, democristiano doc, eletto in consiglio provinciale nel 1990, e a Montecitorio dal 2001 nelle fila dell’Udc, Romano nel mese di settembre ha lasciato il partito di Casini insieme ad altri cinque deputati siciliani del partito di Casini (Drago, Pisacane, Ruvolo e Mannino) per poi dare vita, poco dopo, alla componente del gruppo misto Pid, Popolari di italia Domani.

Molto vicino al bergamasco Gianantonio Arnoldi, Romano è stato seguito ben presto da altri quattro parlamentari ex Mpa di “Noi Sud” (Belcastro, Iannaccone, Milo, Sardelli), dall’Adc (ex Udc) Pionati, dagli ex Idv Razzi, Scilipoti e Porfidia, dai finiani Catone, Siliquini, Moffa e Polidori, reduci da una breve esprienza in Fli. Da qui è nata “Iniziativa Responsabile” il 20 gennaio 2001. Si tratta di una pattuglia di oltre 20 uomini fedeli al governo Berlusconi che, di fatto, in questo momento costituiscono la terza gamba della maggioranza.

Con il passaggio di Romano al ministero dell’Agricoltura è previsto ovviamente lo spostamento dell’attuale ministro Giancarlo Galan. L’ex governatore del Veneto probabilmente andrà alla Cultura, al posto di Sandro Bondi. Ma per lo stesso posto c’è anche la candidatura del portavoce del presidente del Consiglio Paolo Bonaiuti. La decisione verrà prese a breve. E sarebbe già pronto l’accordo con il Presidente della Repubblica per dar vita al rimpasto. Nello scacchiere è previsto anche un viceministro: si parla dell’ex Pd Calearo al posto lasciato dal finiano Urso al Commercio estero.

Lega raggiante: la Camera approva il federalismo fiscale

Gli esponenti della Lega dopo la votazione ROMA -- "Berlusconi è l'unico ad averci dato i voti per il federalismo". E' raggiante ...

La Lega: il federalismo porterà a Bergamo 53 euro in più a testa

Alberto Ribolla BERGAMO -- "Stando ai dati pubblicati dai giornali economici il federalismo porterà a Bergamo 53 ...