iscrizionenewslettergif
Sport

Atalanta, occhio alle scelte: per Colantuono non sarà tutto facile

Di Redazione4 marzo 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Ferreira Pinto

Ferreira Pinto

ZINGONIA — Paiono, agli occhi più distaccati, gli allenamenti più inutili. Credono, i meno attenti, che l’assenza valga come una conferma. Al Centro Bortolotti di Zingonia, invece, l’allenamento svolto sul campo della Primavera potrebbe aver aumentato e parecchio i dubbi di Stefano Colantuono in vista del match di fondamentale importanza che si giocherà lunedì sera contro il Novara.

Tutti i titolari della gara di Torino hanno lavorato al coperto. Nessuno di loro si è visto nella sgambata mista che ha coinvolto pure i giovanotti del settore. A questo punto è quindi scontato che non si carpirà nulla sequendo le sedute visto che Colantuono sabato e domenica farà allenare i suoi a porte chiuse.

L’intento dello staff tecnico pare chiaro: con la partitella in famiglia si è cercato di mettere lo stesso minutaggio nelle gambe anche di chi non è sceso in campo o ha disputato uno spezzone all’Olimpico ma non è assolutamente scontato che sia tutto ormai deciso. Bonaventura, Marilungo, Ruopolo, Barreto, Ferreira Pinto, Troest e Manfredini si sono mossi molto bene e ci sono almeno cinque di loro che potrebbero ambire ad una maglia da titolare.

Partiamo dalla difesa. Raimondi, Capelli, Peluso e Bellini danno ampie garanzie, questo è il reparto dove le scelte non dovrebbero cambiare: Troest sta bene ma gli avanti novaresi sono rapidi e già all’andata Gonzalez (che è comunque in dubbio) lo colpì in velocità, Manfredini non è pronto e per lui se ne riparla da Ascoli.

L’assetto del centrocampo è decisamente più complicato da decifrare. Sia che si giochi con il 4-4-2 che con il rombo, il tecnico romano ha alternative valide: Ferreira Pinto ha dato segnali di grande brillantezza, da Bonaventura sono arrivati ottimi spunti e Barreto non si discute: chi gioca? La sensazione è che i due sudamericani Barreto e Carmona partano favoriti su Delvecchio, a destra si giocano una maglia Padoin e Pinto mentre dall’altra parte è Doni l’ago della bilancia: con il Novara la partita è troppo importante, se Cristiano se la sente Colantuono non rinuncia a schierarlo ma Bonaventura è galvanizzato dal gol. Un rompicapo, davvero un rompicapo.

Davanti, infine, potrebbero essere proprio i due subentrati di Torino a giocare dal primo minuto con Bjelanovic ma soprattutto Tiribocchi in panchina. Brillantezza, prestazioni e periodo di forma non depongono a favore del Tir di Colleferro ma è vero che nessuno in questa squadra ha segnato quanto lui: altro reparto, altra scelta difficile da fare.

Fabio Gennari

Carmona frena: Novara gara importante ma non decisiva

Carlos Carmona ZINGONIA -- "Abbiamo vinto una partita importante, importantissima. Adesso con il Novara sarà determinante fare ...

Il nuovo stadio della Juve sarà più bello di San Siro (video)

Il nuovo stadio della Juventus TORINO -- Mentre l'Atalanta torna da Torino con i tre punti in tasca, nel capoluogo ...