iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Sport

Peluso è un gigante, Consigli para tutto: cambi decisivi

Di Redazione3 marzo 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Andrea Consigli

Andrea Consigli

TORINO – Consigli e Peluso show allo stadio Olimpico di Torino. Il portierone nerazzurro perde l’imbattibilità ma offre una grande prestazione che nel primo tempo; il collega di reparto regna a centro area e oltre al gol è un autentico baluardo a centro area. Molto bene anche Carmona, davanti delude Tiribocchi e a questo punto c’è da chiedersi dove sia finito il bomber di Colleferro. Bonaventura torna e decide: merito suo e di chi lo ha gestito.

Consigli 7,5: l’imbattibilità termina dopo 10′, sul destro di Antenucci poteva poco, vola a respingere una punizione di Budel al 18′. Strepitoso sull’angolo tagliato di Sgrigna (36′) e sul destro di Antenucci in piena area (37′): parate decisive e pesanti sul risultato

Raimondi 6,5: l’angolo da cui scaturisce il pareggio nasce da una sua iniziativa, si propone spesso e piace per continuità d’azione

Capelli 6: lì in mezzo è lotta dura e lui può tirarsi indietro? Puntuale, preciso e sempre attentisssimo

Peluso 7,5: bravissimo ad insaccare subito il pari dal cuore dell’area, grande intervento al 22′ a salvare su Antenucci e in generale superlativo come baluardo difensivo: il salvataggio su Bianchi all’87’ è da applausi, l’autorete sfiorata quasi lo beffa

Bellini 6: causa subito una punizione a due in area, incrocio spesso Lazarevic che è un bel peperino e lo soffre abbastanza. Sbroglia un paio di situazioni critiche, con la solita grinta strappa la sufficienza

Carmona 7:  riparte spesso molto bene palla a terra nel centrocampo a tre si trova meglio e infatti gioca costantemente al servizio della manovra: riposato e decisivo

Delvecchio 6: non incanta ma fa legna, nel secondo tempo sfiora la rete del 2-1 e in generale conferma di essere una pedina preziosa per il centrocampo orobico. Impazzisce al fischio finale, sente la maglia come i bergamaschi più navigati

Padoin 6: non riesce a liberare in occasione del vantaggio granata, si vede che non è in grande forma e ci mette un po’ a carburare: diesel prezioso

Doni 5,5: poco ispirato nel primo tempo, cerca qualche spunto nella ripresa ma non incanta e nel finale sciupa un bel contropiede con l’assist arretrato per Padoin quando Marilungo era solo in area. Peccato. (dal 78′ Bonaventura 7: decisivo, bravissimo a farsi trovare pronto dopo alcune gare in ghiacciaia: gol determinante per la stagione)

Bjelanovic 5,5: rimette dentro il pallone del pari, lotta sempre ma si vede che non è al meglio ed esce al 50′ per fare spazio a Ruopolo. (dal 50′ Ruopolo 6: entra e sfiora subito il gol di testa in almeno due occasioni )

Tiribocchi 5: fantasma per venti minuti, inizia a farsi vedere con un paio di manovre interessanti ma non pare molto in serata. Si becca un giallo evitabile, non da mai l’impressione di poter pungere e Colantuono al 67′ lo richiama in panchina. (dal 67′ Marilungo 6,5: vivace e capace di dare grande profondità, suo l’assist decisivo per Bonaventura)

All. Colantuono 6,5: Poteva perderla, poteva pareggiarla e invece vince nello stadio che non lo ama e con una mossa dalla panchina che lo premia. Macchina da punti, con quelli si vola in serie A

Fabio Gennari

L’Atalanta espugna Torino: Dea lanciata verso la A

Giacomo Bonaventura TORINO – Era un pareggio, come all'andata. Era un mezzo stop digeribile e tranquillamente gestibile. ...

Colantuono: vittoria di carattere, questa squadra ha sangue

Stefano Colantuono TORINO -- Sotto la neve dello stadio Olimpico, dove le interviste si fanno all'aperto, Stefano ...