iscrizionenewslettergif
Isola

Yara, autopsia in corso: al lavoro l’esperta delle Bestie di Satana

Di Redazione28 febbraio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'anatomopatologa Cristina Cattaneo

L'anatomopatologa Cristina Cattaneo

MILANO — E’ iniziata da pochi minuti l’autopsia sul corpo di Yara Gambirasio, la 13enne bergamasca trovata a tre mesi dalla scomparsa. Al lavoro, un team di medici legali guidato dall’anatomopatologa Cristina Cattaneo.

Cristina Cattaneo è una delle maggiori esperte in Italia, se non la maggiore in assoluto, nel settore delle scienze forensi applicate all’antropologia. Toccherà a lei, e a un’equipe di anatomopatologi e medici legali incaricati dalla Procura, effettuare l’esame autoptico sul corpo della tredicenne di Brembate di Sopra.

Autrice di libri come “Crimini e farfalle” e “Morti senza nome”, Cristina Cattaneo, 47 anni, nativa del Monferrato, lavora per il Labonaf, il laboratorio di antropologia forense all’Università Statale di Milano. E’ una delle antropologhe forensi più famose d’Italia: si è occupata in passato del caso delle Bestie di Satana e dell’omicidio di Elisa Claps, la ragazza uccisa nel 1993 il cui corpo mummificato è stato trovato in un abbaino della cattedrale di Potenza.

Il Labonaf è all’avanguardia negli esami di patologia forense e, oltre all’analisi dei resti, si occupa di analizzare anche il contesto ambientale in cui un cadavere viene trovato. Nel caso dell’omicidio di Yara, altro compito dei patologi forensi sarà quello di esaminare il substrato di terra, vegetazione e altri sedimenti sul quale giaceva il corpo della ragazzina a Chignolo D’Isola. Indagini chimiche che potranno consentire con esattezza di stabilire, tra l’altro, da quanto tempo il corpo era in quel campo.

La posizione del corpo di Yara

Ecco come è stato trovato il corpo di Yara, nella ricostruzione Ansa-Centimetri CHIGNOLO D'ISOLA -- Sono ore di febbrile attesa. A Milano, all'Istituto di scienze forensi e ...

L’autopsia di Yara: nessun segno evidente di violenza sessuale

Gli esperti della scientifica sul luogo del ritrovamento updated MILANO -- Non ci sarebbe stata violenza sessuale. E' quanto trapela dai primi dati ...