iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Sport

Marilungo: il gol non mi assilla. Peluso? Una sorpresa

Di Redazione25 febbraio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Guido Marilungo

Guido Marilungo

ZINGONIA — Seduta pomeridiana senza particolari scossoni al riparo delle porte chiuse e ritiro anticipato per restare uniti e tutti sulla corda alla vigilia del trittico di fuoco Sassuolo-Torino-Novara. Questo il menù nerazzurro per la giornata di ieri, Troest ha continuato il lavoro a parte e davanti ai microfoni si è presentato il bomber tascabile Marilungo.

Sereno, tranquillo e sorridente l’accante di Montegranaro ha parlato dei prossimi impegni sottolineando anche alcuni aspetti interessanti sia sul piano personale che di squadra. “Il Sassuolo non è una squadra di basso livello, dovremo stare molto attenti. A Reggio ero leggermente in ritardo su quel pallone lungo e ho segnato con la mano: peccato perchè alla squadra sarebbero serviti molto i tre punti ma personalmente preferisco pensare alla prestazione che alla gioia personale”.

Ma dopo un mese e mezzo all’ombra di Città Alta, qual è il giocatore che nel gruppo ha stupito più di tutti il numero 66 orobico? “Federico Peluso, senza dubbio. Non lo conoscevo, a casa cerco di non guardare troppe partite ma devo ammettere che giorno dopo giorno mi rendo conto che è un grande giocatore”.

Fabio Gennari

Peluso: dirette concorrenti? Meglio affrontarle subito

Federico Peluso ZINGONIA -- "In questa fase stiamo affrontando formazioni forti, dirette concorrenti e squadre che lottano ...

Atalanta: Carmona e Manfredini non convocati, confermato il turnover

Thomas Manfredini ZINGONIA -- Giornata di conferme nel quartier generale nerazzurro di Zingonia. Dopo la rifinitura svolta ...