iscrizionenewslettergif
Mamme e Bimbi

Allergie: rischio solitudine per i bimbi

Di Redazione24 febbraio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Allergie in età pediatrica

Allergie in età pediatrica

Un bambino allergico ai cibi su cinque per colpa della sua allergia non partecipa mai alle feste. Uno su quattro porta sempre con sé alimenti ‘sicuri’. Un piccolo su dieci rinuncia allo sport per paura dello shock anafilattico che può essere scatenato dall’esercizio.

Ecco il quadro allarmante di un soggetto allergico in età pediatrica. Una sorta di percorso ad ostacoli per l’oltre mezzo milione di bambini italiani che soffrono di un’allergia alimentare.

Lo studio, presentato nel corso del meeting europeo sulle allergie (Eaac), svela come la preoccupazione di stare male sia a un livello maggiore rispetto a quella dei piccoli pazienti diabetici. “Le allergie alimentari sono spesso banalizzate, ma per gli allergici veri la vita quotidiana può essere un inferno: le ricerche hanno dimostrato che nella percezione dei pazienti un’allergia agli alimenti è capace di peggiorare la qualità della vita addirittura più di una malattia reumatica” ha spiegato Muraro.

Pesanti le conseguenze: il 71 per cento dei piccoli ritiene la propria dieta monotona e noiosa, il 23 per cento non ha più nemmeno voglia di assaggiare nuovi cibi per paura che anche questi possano rivelarsi pericolosi. Il rischio maggiore diventa allora, al di là delle allergie, la solitudine.

Influenza: sì ai generici per i bimbi

Influenza in età pediatrica Picco di contagi già raggiunto secondo le stime della Federazione medici pediatri. Ma se l'influenza ...

Bambini ammalati: record a Milano

Malattie in età pediatrica La citta' dove i bimbi si ammalano piu' spesso è Milano. Influenza, tosse e raffreddore colpiscono ...