iscrizionenewslettergif
Economia

Vola il prezzo della benzina: superata quota 1,5 euro al litro

Di Redazione23 febbraio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Vola il prezzo della benzina

Vola il prezzo della benzina

Le tensioni internazionali, che hanno fatto salire i prezzi di benzina e diesel nella zona del Mediterraneo (rispettivamente +4,50 e + 15 dollari alla tonnellata), sono all’origine di una forte raffica di aumenti sulla rete carburanti che vede in prima fila i tre market leader.

Dal consueto monitoraggio di quotidianoenergia.it e Staffetta Quotidiana emerge infatti che Eni ha aumentato di 1,5 centesimi i prezzi raccomandati di entrambi i prodotti guidando la corsa e riposizionandosi al top tra tutte le compagnie, con prezzi medi che toccano 1,521 euro/litro per la benzina e 1,409 il gasolio.

Rincari anche per Esso (+1 centesimo sul gasolio e +0,7 sulla benzina), Q8 (+0,5 centesimi sulla benzina), Shell (+0,5 su entrambi i prodotti) e TotalErg (+0,5).

E la rivolta in Libia continua a spingere in alto anche il greggio: l’Opec oggi fa sapere che il prezzo del petrolio è salito di altri 3,42 dollari al barile toccando i 104,01 dollari; mentre ieri il brent ha superato quota 100 dollari al barile. Trend che, secondo quanto ha dichiarato oggi in Parlamento il segretario al Tesoro australiano Wayne Swan, difficilmente si invertirà nel breve termine dal momento che l’instabilità in Medioriente “peserà sui mercati globali e certamente spingera ancora più in alto i prezzi del petrolio”.

Una frustata all’economia lombarda: il piano di Formigoni

Roberto Formigoni MILANO -- E' pronta la frustata lombarda per l'economia. Si tratta di 12 colpi di ...

Commercianti: nuovo direttivo per Acea

Ecco il nuovo direttivo di Acea BERGAMO -- Cambio al vertice all’Acea (l'Associazione commercianti e artigiani di Osio Sotto). A Delisa ...