iscrizionenewslettergif
Provincia

Una telecamera a infrarossi per individuare il ragazzo in “fuga”

Di Redazione23 febbraio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'immagine termica registrata dalle camere all'infrarosso

L'immagine termica registrata dalle camere all'infrarosso

IVREA — C’è anche una telecamera agli infrarossi in grado di individuare la traccia termica di un corpo fra gli strumenti utilizzati dai soccorritori che stanno cercando di individuare nei boschi Daniel Busetti, il ragazzo bergamasco di 20 anni che, in seguito a un forte stato di choc dovuto a un incidente avvenuto sabato sera a Cavernago, è in “fuga” sui Monti Pelati, in Piemonte.

Stamattina sono riprese le ricerche. Al lavoro un’ottantina di esperti. Protezione civile, vigili del fuoco, carabinieri, unità cinofile, Croce Rossa, volontari del Soccorso alpino. Il raggio d’azione delle ricerche è stato ampliato anche grazie a otto unità cinofile e decine di volontari. La zona d’altronde è molto impervia, con diversi strapiombi.

Ieri sono stati ritrovati gli scarponcini e il giubbotto del ragazzo. In azione anche un elicottero con un megafono per chiamare Daniel. Come dicevamo, sono state impiegate anche delle termocamere all’infrarosso, in grado d’individuare le persone dalla temperatura corporea. Si tratta di strumenti simili a quelli resi celebri dai film di guerra o spionaggio, che disegnano su un display la traccia termica di un individuo. Ma purtroppo, finora, le ricerche sono state senza esito.

La “fuga” di Daniel: senza esito le ricerche con l’elicottero

L'elicottero dei Carabinieri IVREA -- Lo cercano anche con gli elicotteri. I carabinieri stanno battendo a tappeto la ...

La fuga di Daniel, i soccorritori: temiamo si sia gettato in acqua

Il torrente Chiusella TORINO -- Daniel potrebbe essersi gettato in acqua. Il ragazzo bergamasco sotto choc e in ...