iscrizionenewslettergif
Poesie

“Se proprio devi odiarmi” di William Shakespeare

Di Redazione23 febbraio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Se proprio devi odiarmi
fallo ora,
ora che il mondo è intento
a contrastare ciò che faccio,
unisciti all’ostilità della fortuna,
piegami
non essere l’ultimo colpo
che arriva all’improvviso
Ah quando il mio cuore
avrà superato questa tristezza.
Non essere la retroguardia di un dolore ormai vinto
non far seguire ad una notte ventosa
un piovoso mattino
non far indugiare un rigetto già deciso.
Se vuoi lasciarmi
non lasciarmi per ultimo
quando altri dolori meschini
avran fatto il loro danno
ma vieni per primo
così che io assaggi fin dall’inizio
il peggio della forza del destino
e le altri dolenti note
che ora sembrano dolenti
smetteranno di esserlo
di fronte la tua perdita.”

“Nella penombra” di Ingeborg Bachmann

IMG_5505Ancora mettiamo entrambi le mani nel fuoco: tu per il vino del lungo fermento notturno, io per ...

“Paolo e Francesca” di Dante Alighieri

Paolo-e-FrancescaMa s'a conoscer la prima radice del nostro amor tu hai cotanto affetto, dirò come colui che ...