iscrizionenewslettergif
Provincia

Cento furti di moto e biciclette: sgominata gang di moldavi

Di Redazione17 febbraio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
I carabinieri in azione

I carabinieri in azione

BERGAMO — Aveva messo a segno diversi colpi anche a Bergamo la gang di moldavi sgominata ieri dai carabinieri di Cassano d’Adda. In manette sono finiti 16 cittadini moldavi accusati di essere gli autori di almeno 94 furti avvenuti negli ultimi sei mesi in 23 diversi comuni sparsi su sette province lombarde e piemontesi (Milano, Monza, Pavia, Lecco, Como, Bergamo e Novara).

I carabinieri li hanno arrestati su provvedimento di fermo per concorso in furto aggravato e ricettazione richiesto dalla Procura di Milano. Gli arrestati sono tutti originari di Chisinau, di un’età compresa tra i 19 e i 45 anni e in parte pregiudicati. Alcuni sono sospettati di aver compiuto furti anche in Paesi confinanti con l’Italia (Francia, Svizzera e Austria).

Divisi in diverse “batterie”, i 16 cittadini moldavi avrebbero commesso, tra il luglio e il dicembre 2010, 60 furti in abitazioni e box, e 34 in esercizi commerciali. I carabinieri hanno recuperato 19, tra furgoni, auto e motociclette di grossa cilindrata rubate dagli arrestati, e hanno già riconsegnato ai legittimi proprietari refurtiva per circa 150mila euro. Si tratta di solo una parte dei proventi dei furti che veniva spedita a bordo di furgoni ogni settimana in Moldavia e Ungheria, dove veniva rivenduta.

In particolare, i ladri dal lunedì al giovedì colpivano concessionarie di motocicli e negozi di biciclette, da dove rubavano le due ruote delle marche più prestigiose, che poi smontavano e spedivano all’estero nel fine settimana.

Trasporto pubblico extraurbano: aumenti e tagli in arrivo

Aumenti negli autobus extraurbani BERGAMO -- Aumenti dei biglietti e tagli alle corse. In tempi di crisi e mancati ...

Rapinato da due prostitute minorenni: imprenditore nei guai

Una prostituta BERGAMO -- Un impresario bergamasco di cui non sono state rese note le generalità è ...