iscrizionenewslettergif
Mamme e Bimbi

Smog: quanti rischi per i bambini

Di Redazione15 febbraio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
I rischi dello smog

I rischi dello smog

Il problema delle ripercussioni dello smog sull’organismo dei bambini è spesso sottovalutato. Eppure la Società Italiana di Pediatria parla di danni non certo trascurabili, a breve, a medio e a lungo termine.

I bambini che soffrono di asma e allergie vedranno esacerbarsi i sintomi, aumentare il rischio di irritazioni ed infiammazione, con un conseguente aumento dei ricoveri. Il presidente della Società Italiana di Pediatria, Alberto Ugazio spiega cosa accade ai polmoni dei bambini a causa di PM10 e PM2,5: “I loro polmoni sono in via di formazione e se il loro sviluppo viene alterato è più probabile andare incontro da adulti a una broncopneumopatia cronica ostruttiva”.

Stando ad uno studio effettuato tempo fa dall’istituto di Epidemiologia di Monaco e pubblicato sull’ “American Journal of Respiratory and Critical Care Medicine”, i bambini che vivono vicino alle arterie stradali hanno il 50 per cento di probabilità in più di ammalarsi di eczema, bronchite asmatica, dermatite atopica e di altri disturbi delle vie respiratorie. E il problema è molto più diffuso di quanto non si pensi: “A Roma si registrano superamenti persino nella centralina di Villa Ada, in un’area completamente verde” avverte Ugazio.

Dimagrire prima della gravidanza, salute per il bebé

Alimentazione sana prima della gravidanza Perdere peso prima della gravidanza, ovvero la ricetta per il benessere del bebé. A rivelarlo, uno ...

Pubertà: serve vitamina D

Teenagers Vitamina D, fonte d' inesauribile benessere per le ragazzine. Soprattutto prima di entrare nella pubertà, ...