iscrizionenewslettergif
Prima periferia

Arrestati marocchini con 200 ovuli di droga nello stomaco

Di Redazione15 febbraio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Ovuli di droga

Ovuli di droga

ORIO AL SERIO — La Guardia di finanza di Orio e la polizia stradale di Bergamo hanno arrestato sabato scorso tre marocchini, due di 26 anni e uno di 40, regolari in Italia coinvolti in un traffico internazionale di droga. In manette sono finiti i due corrieri e l’uomo a cui era destinata la droga: 200 ovuli pieni di resina di hascisc, che ha un principio attivo più forte della semplice sostanza stupefacente.

Gli investigatori hanno pedinato i due corrieri 26enni per mezza Italia, dopo il loro atterraggio a Orio al Serio. I due arrivavano da Siviglia, una delle città più monitorate dalle forze dell’ordine dell’aeroporto nel controllo antidroga.

Giunti a Orio, i due extracomunitari (che avevano ingerito cento ovuli a testa) sono stati notati durante i controlli delle Fiamme Gialle. Insieme agli agenti della stradale hanno deciso di seguirli. I due hanno raggiunto la stazione di Bergamo e preso un treno per Modena, guardati a vista dagli investigatori.

Arrivati nella città emiliana, hanno contattato un terzo marocchino, residente a Castelfranco Emilia. Quando il terzo è arrivato, è scattato il blitz. I tre complici sono stati bloccati e arrestati, ma addosso non avevano nulla. Portati in ospedale, una radiografia ha scovato centinaia di ovuli pieni di droga nello stomaco dei 26enni, che sono finiti in manette.

Ryanair, avvocato denuncia: mi hanno cacciato dall’aereo come un terrorista

Un aereo Ryanair ORIO AL SERIO -- "Sono stato cacciato dall'aeroplano come fossi in terrorista, pur avendo due ...

Ryanair replica all’avvocato: allontanato per motivi di sicurezza

Il personale di bordo della Ryanair ORIO AL SERIO -- Dopo la denuncia dell'avvocato di Francesco Liserre di Diamante (provincia di ...