iscrizionenewslettergif
Scuola

Festa del 17 marzo: scuole chiuse? Sì, no, forse

Di Redazione10 febbraio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Mariastella Gelmini

Mariastella Gelmini

ROMA — Sì, no, forse. Non c’è ancora una posizione chiara del governo sui festeggiamenti del 17 marzo per i 150 anni dell’Unità d’Italia e l’eventuale chiusura degli uffici pubblici, scuole comprese.

Il ministro dell’Istruzione Maria Stella Gelmini, ha chiesto mercoledì in Consiglio dei ministri che le aule restino aperte. Ma nell’esecutivo non c’è una posizione unanime. Nel frattempo, si è scatenato il caos. Molte scuole, infatti, dopo che a Palazzo Chigi il sottosegretario alla presidenza Gianni Letta, solo pochi giorni fa, ha annunciato la festa nazionale per il 17 marzo, hanno già deliberato il giorno di vacanza. In qualche istituto è stato già concordato un ponte, visto che il 17 cade di giovedì.

L’Anp (associazione nazionale presidi) non esclude di prendere posizioni ufficiali in merito. Intanto i presidi non sanno cosa rispondere alle famiglie.

Maturità: ecco tutte le materie d’esame

Esame di maturità BERGAMO -- Latino al Classico, matematica allo Scientifico, lingua straniera al liceo Linguistico: sono alcune ...

Studenti: venerdì la presentazione della Consulta

Il provveditore di Bergamo Patrizia GrazianiBERGAMO -- Venerdì 16 dicembre 2011 alle ore 15.00 nella Sala Conferenze dell’Ufficio Scolastico Territoriale ...