iscrizionenewslettergif
Provincia

Tamponamenti a catena e morti: la nebbia fa strage sulla A4

Di Redazione8 febbraio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Gli incidenti di oggi sulla A4

Gli incidenti di oggi sulla A4

BERGAMO — Un impenetrabile muro di nebbia, che limita la visibilità a venti metri di distanza. E’ quanto si sono trovato dinanzi gli automobilisti, fra cui molti bergamaschi che per mestiere devono viaggiare e che oggi hanno provato a percorre l’autostrada A4 in direzione di Veneto e Friuli. Naturalmente ci sono stati incidenti. E pesanti.

L’ultimo, in ordine di tempo, alle 17.46. Segnalato alla Polizia stradale, sul Passante di Mestre, all’altezza del casello di Preganziol (Treviso) sulla carreggiata Est in direzione Trieste. Tre i veicoli coinvolti e lunghe code. Per chi si deve ancora mettere in viaggio, o attraversare quelle zone, la notizia è questa: il Passante è stato chiuso e lo rimarrà fino alla sparizione della muro di nebbia.

E’ il termine di una giornata campale sul fronte nebbia. Dalle 9 del mattino ci sono stati due incidenti mortali in A4 con 14 tamponamenti che hanno coinvolto 50 veicoli, nel tratto fra Portogruaro e Cessalto in direzione Venezia, e in quello fra San Donà di Piave e San Stino di Livenza, in direzione Trieste.

Il martedì tragico è cominciato con un tamponamento tra due veicoli all’altezza di San Stino. L’incidente ha provocato code che hanno portato al primo schianto mortale venti minuti dopo, alle 9.20. Al chilometro 18+100 della A4, nel territorio del Comune di Monastier (Treviso), in direzione Trieste, una Passat ha tamponato un camion fermo in coda a causa del precedente tamponamento dovuto alla nebbia. L’abitacolo della Passat è finito sotto l’autoarticolato e il passeggero, Alberto Fossati, 55 anni di Milano, che viaggiava a lato del conducente, è morto sul colpo.

Un’ora e venti minuti più tardi, alle 10.40, secondo schianto mortale, venti chilometri più indietro, al km 43+100, sempre in direzione Trieste. Un autocarro si è scontrato violentemente contro un Tir fermo in coda per via dello schianto mortale di poco prima. L’autista dell’autocarro, C. L., 50 anni, di Brescia, è morto all’istante per la violenza dell’urto.

Sempre per cinque tamponamenti dovuti alle nebbia, era stato chiuso anche lo svincolo della A13 Padova-Bologna con la A4 Venezia-Padova (riaperta alle 15.15).

Sabato raccolta dei farmaci in 80 farmacie bergamasche

Una farmacia BERGAMO-- Sono 80 le farmacie bergamasche, di cui 15 in città, che hanno aderito all'undicesima ...

Pioggerella e nuvoloni: inizio settimana perturbato

Inizio settimana con la pioggia BERGAMO -- Sarà un inizio di settimana decisamente perturbato quello in arrivo, anche se le ...