iscrizionenewslettergif
Politica

I pm: domani le richieste di giudizio immediato per Berlusconi

Di Redazione8 febbraio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi

MILANO — La questione era già nell’aria da due settimane e gli stessi magistrati ne avevano dato conferma. Partirà domani la richiesta di giudizio immediato per il premier Silvio Berlusconi, indagato per concussione e prostituzione minorile nella ormai nota vicenda Ruby. Lo ha detto il procuratore generale di Milano Edmondo Bruti Liberati.

Proprio in vista di questa richiesta, i pm hanno stralciato la posizione del presidente del Consiglio (separandola quindi da quella degli altri indagati, tra i quali Nicole Minetti, Emilio Fede e Lele Mora) e hanno creato un autonomo fascicolo.

Il giudizio immediato dovrebbe essere chiesto per entrambi i reati formulati nei riguardi del premier, e cioè concussione e prostituzione minorile. Tuttavia, non resta preclusa l’ipotesi di separare a loro volta in due riti le contestazioni a carico di Berlusconi.

Milesi: la Provincia esca dalle partecipate dell’acqua

Acqua BERGAMO -- Un invito ad uscire dalla società partecipate dalla Provincia nel ciclo dell'acque, dal ...

Cartellone di Bruni accusa: giunta “pecora”. La Lega ribatte: chiacchiere

Il manifesto incriminato BERGAMO -- "E’ ormai un anno e mezzo - dichiara Alberto Ribolla, Capogruppo della Lega ...