iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Politica

Calderoli: ma quale festa dell’Unità, il 17 marzo uffici pubblici aperti

Di Redazione8 febbraio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Roberto Calderoli

Roberto Calderoli

ROMA — “Visto il momento di crisi economica, il 17 marzo, celebrazione dell’Unità d’Italia, si può festeggiare lavorando. Per questo, è preferibile che gli uffici pubblici restino aperti”. E’ quanto sostenuto dal ministro bergamasco della Semplificazione normativa Roberto Calderoli.

La questione sarà affrontata mercoledì in Consiglio dei ministri. “Ho votato contro, a suo tempo e sono e resto completamente contrario al fatto che l’attribuzione delle caratteristiche di festività nazionale, conferita alla data del 17 di marzo, comporti la chiusura di molti uffici pubblici” ha detto Calderoli.

“In un periodo di crisi come quello attuale appare paradossale caricarsi dei costi di una giornata festiva, un evento significativo quale il 150esimo dell’Unità d’Italia può essere celebrato degnamente lavorando e non restando a casa” ha concluso il ministro.

Cartellone di Bruni accusa: giunta “pecora”. La Lega ribatte: chiacchiere

Il manifesto incriminato BERGAMO -- "E’ ormai un anno e mezzo - dichiara Alberto Ribolla, Capogruppo della Lega ...

Belotti tranquillo: ho fatto solo da mediatore (12 video)

Daniele Belotti BERGAMO -- Daniele Belotti, assessore regionale della Lega Nord indagato dalla procura della repubblica di ...