iscrizionenewslettergif
Sport

Sorpresa Ferri, benissimo Ferreira Pinto: Barreto unico neo

Di Redazione5 febbraio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Ferreira Pinto e Raimondi (foto Mariani-Eccetera)

Ferreira Pinto e Raimondi (foto Mariani-Eccetera)

BERGAMO – Segna Marilungo ma il migliore in campo è Ferreira Pinto. Rivederlo su questi livelli, con questa intensità, è davvero una gran cosa. Dietro a lui, applausi alla coppia di esterni Ferri-Raimondi: uno ha stupito tutti, l’altro dopo settimane ai margini è tornato in campo con ottimi risultati.

Pessima gara di Barreto: si vince di cuore e con poca qualità, dipende tantissimo da lui

Consigli 6: maglia nuova, numero di interventi vecchio. Il Pescara non lo impensierisce praticamente mai, nell’unico tiro-cross degno di nota si fa trovare pronto e guadagna la sufficienza

Raimondi 6,5: un paio di buone chiusure difensive nel primo tempo, come Ferri non sbaglia praticamente nulla all’inizio e anche nella ripresa si fa spesso vedere: ritrovato

Troest 6: torna al centro e non demerita, chiede un rigore all’inizio della partita e nel finale sfiora il 2-0 di testa: piacevole conferma

Capelli 6,5: Sansovini è più alto ma lui lo sovrasta parecchie volte, gioca di forza e ancora una volta è molto bravo

Ferri 7: autentica sorpresa. Parte subito con un gran numero in chiusura, si propone e non dispiace affatto risultando il migliore dei primi 45 minuti. Tacco smarcante per Tiribocchi nella ripresa, cala alla distanza ma l’esordio resta ottimo

Ferreira Pinto 7,5: prima da capitano in campinato, la fascia lo responsabilizza e gioca la miglior partita degli ultimi anni: super serpentina al 36′ con Pinna che salva in tuffo e Ceravolo segna in fuorigioco. Parte bene nella ripresa, è l’unico a dare segnali prima del vantaggio e fino al 96′ non si risparmia

Barreto 5: primo tempo assolutamente pessimo, mai una iniziativa pulita e pochissime cose positive. Partitaccia, nota stonata della Dea capolista

Carmona 6: pessimo inizio, con il passare dei minuti migliora ma davvero di poco e si salva solo perchè regala alla Dea il lampo che vale il vantaggio di Marilungo: può e deve fare di più

Ceravolo 5,5: qualche iniziativa ma nulla di particolare, gira spesso a vuoto ed anche se il Pescara gioca molto con il fuorigioco lui non riesce mai a trovare il pertugio giusto (dal 64′ Delvecchio 6: quando c’è da alzare il tasso agonistico, lui c’è: seconda presenza, secondo giallo. Prezioso nel convulso finale)

Marilungo 6: sbaglia una bella occasione al 24′, pare meno frizzante rispetto alle prime tre uscite e infatti non gli riesce praticamente niente. Poi però beffa il Pescara in profondità, segna un gol fondamentale al 55′ e la stori adella gara cambia: applausi (dall’80’ Doni sv)

Tiribocchi 5,5: atterrato da Pinna all’8′, chiede il rigore che poteva starci. Per il resto si vede molto poco, lotta ma non combina un granchè ed esce nel finale per far spazio a Ruopolo (dal 73′ Ruopolo 6: il suo recupero è fondamentale, tiene palla e alza i gomiti come ai tempi buoni)

All. Colantuono 7: perde Talamonti e Bellini nell’immediato pre-gara, inserisce Ferri e Raimondi ed i ragazzi rispondono presente. Sull’1-0 toglie Ceravolo, passa al 4-3-3 che in fase di copertura diventa un 4-5-1 grazie a Marilungo e Ferreira Pinto. Vince, sono 6 nelle ultime 8 gare, e si porta solo in vetta: per lo spettacolo meglio andare altrove, qui serve solo la serie A

 Fabio Gennari

Marilungo manda la Dea in paradiso: Pescara battuto 1-0

Il gol decisivo di Marilungo (foto Mariani-Eccetera) BERGAMO -- Salutate la capolista. L'unica capolista: l'Atalanta. Contro il Pescara finisce 1-0, gli esteti ...

Atalanta sola in vetta: i 50 scatti di Bergamosera

Il match-winner Guido Marilungo BERGAMO -- Atalanta - Pescara 1-0, segna Guido Marilungo. Nel giorno in cui i nerazzurri conquistano ...