iscrizionenewslettergif
Sport

Simone Moro: dopo il trionfo discesa nella tormenta

Di Redazione4 febbraio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Richards, il compagno di Moro, nella tenda

Richards, il compagno di Moro, nella tenda

BERGAMO — Dopo il trionfo della prima scalata invernale assoluta in Karakorum e la conquista della vetta del Gasherbrum II insieme ai compagni Urubko e Richards, scendere dalla montagna è stato decisamente difficile per l’alpinista bergamasco Simone Moro.

Ieri i tre alpinisti si sono incamminati ieri da campo 3, 6.900 metri, nel mezzo di una forte tormenta e sono riusciti dopo diverse ore a raggiungere campo 1. Hanno passato la notte lì, nella speranza di riuscire finalmente a raggiungere il campo base nella giornata di oggi.

“Per fortuna avevamo lasciato a campo 1 la tenda grande con scorte di cibo e materassini – ha fatto sapere l’alpinista bergamasco alla moglie Barbara Zwerger -. Siamo stanchi morti, esausti. E’ stata dura scendere, c’era una bufera tremenda e visibilità zero. Per fortuna ora siamo fuori dalle rogne, da qui al campo base il tracciato è tutto segnato dalle bandierine”.

Atalanta, Barreto: la tecnica a volte non basta

Edgar Barreto ZINGONIA -- "Ci sono campi come Portogruaro e Frosinone che sono difficili, impegnativi. La tecnica ...

Sorpresa: Prandelli da Mondonico e poi a Zingonia

Cesare Prandelli con Mino Favini BERGAMO -- Bellissimo gesto del tecnico della Nazionale Italiana di calcio Cesare Prandelli. Legato da ...