iscrizionenewslettergif
Prima periferia

Ponte aereo Siberia-Bergamo per salvare una bimba di due anni

Di Redazione4 febbraio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Lo sbarco della paziente dall'aereo

Lo sbarco della paziente dall'aereo

ORIO AL SERIO — Un’operazione internazionale per salvare la vita di una bambina. E’ meritoria l’azione congiunta degli uomini dell’aeroporto di Orio al Serio e dei medici degli Ospedali Riuniti di Bergamo, che insieme ai colleghi della lontana Novosibirsk, in Siberia, stanno tentando di salvare una bimba di due anni affetta da una grave patologia.

La collaborazione tra i Riuniti e l’aeroporto si sta rivelando sempre più strategica per il trasferimento di pazienti e le attività di supporto logistico alle equipe di prelievo e trapianto d’organi sulla rete internazionale.

La piccola siberiana è arrivata ieri a bordo di velivolo Ilyushin 76 dalla città russa di Novosibirsk. La bimba, affetta da grave patologia, è stata costantemente assistita e monitorata da una equipe medica russa durante il viaggio che l’ha portata a Bergamo.

Durante le operazioni di sbarco sulla pista di Orio al Serio, sono state messe in atto tutte le procedure previste in questi casi per il trasbordo dal velivolo ad un’autoambulanza della Croce Bianca, con ausilio di personale paramedico ed infermieristico e alla presenza di una equipe di specialisti degli Ospedali Riuniti di Bergamo, oltre che con il supporto di personale e mezzi di assistenza di Sacbo.

Alle fasi di arrivo del velivolo e trasferimento della piccola paziente dall’aeroporto all’ospedale hanno presenziato le autorità consolari russe.

Ryanair: tariffe aumentate del 15 per cento

Ryanair BERGAMO -- La compagnia aerea lowcost Ryanair che ha ad Orio al Serio la sua ...

Ritrovata la ragazzina scappata di casa per una brutta pagella

I carabinieri in azione updated OSIO SOTTO -- Di primo acchito la mente era tornata a Yara, ma è ...