iscrizionenewslettergif
Politica

Ruby incinta. Dal conto di Berlusconi prelievi da 800mila euro per la “corte”

Di Redazione3 febbraio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Ruby

Ruby

MILANO — Ruby, la giovane marocchina che ha messo nei guai Silvio Berlusconi, è incinta. La ragazza aspetterebbe un bimbo da due mesi dal fidanzato Luca Risso. La marocchina più famosa d’Italia si sposerà fra tre settimane in Comune e il prossimo giugno in chiesa. Le pubblicazioni di matrimonio sono già state affisse a Genova, dove vive attualmente.

“Non ho bisogno di permessi, sono entrata in Italia nel 2001 e ho tutto in regola, compreso un contratto di lavoro come cameriera”, spiega la neo diciottenne marocchina. I festini sembrano soltanto un ricordo: “Se tornassi indietro non lo rifarei”, dice ricordando che nella vicenda lei è “una testimone”. “Non vedo l’ora che il processo cominci”, si sfoga. “Se Berlusconi si salverà? Non lo so e sono fatti suoi. Lui è solo e combatte la solitudine, un pò come ho fatto io. Io ho pagato l’affetto di mio padre – conclude – lui le ragazze…”

Intanto sul fronte giudiziario emergono nuovi particolari dello scandalo che coinvolgerebbe il premier. ll conto segreto di Berlusconi presso il Monte dei Paschi di Siena sarebbe servito a pagare non solo le ragazze presenti ai festini ma una pletora di donne, comprese madri di famiglia. E’ il caso della signora Anna Palombo, madre di Noemi Letizia che ricevette dal premier un versamento di circa 20mila euro. Il bonifico andò sul conto della madre della ragazza che ebbe tra i suoi ospiti, alla festa dei 18 anni, nel 2009, proprio il presidente del Consiglio. Quell’occasione scatenò l’ira di Veronica Lario e portò alla rottura del matrimonio di Berlusconi.

Ingentissime le somme prelevate dal conto segreto. Si parla di prelievi dai 300mila e i 500mila euro. Una media di 800mila euro al mese, e quasi 10 milioni all’anno, firmati di suo pugno da Berlusconi e prelevati dall’uomo di fiducia Spinelli del conto corrente “numero 1” della filiale Mps di Segrate. Bonifici come quelli effettuati nel 2010 a favore della show girl Alessandra Sorcinelli, rintracciati da Ilda Boccassini, Pietro Forno e Antonio Sangermano, i pm che conducono l’inchiesta sul caso Ruby. I bonifici erano di importi variabili dai 10mila ai 50mila euro, ed erano quasi tutti a beneficio di giovani ragazze, molte delle quali straniere.

A che cosa servivano quei soldi? L’avrebbe spiegato il factotum Spinelli a un’autista: “A comprare le caramelle per le bambine” che popolavano le serate brianzole del presidente del Consiglio.

Intanto la richiesta di processo con rito immediato nei confronti del premier. Berlusconi è indagato per concussione e prostituzione minorile. La richiesta arriverà tra lunedì e martedì prossimo. L’aula della Camera esaminerà giovedì alle 15 la proposta della Giunta delle autorizzazioni a procedere sulla richiesta di perquisizione a carico di Silvio Berlusconi sul caso Ruby.

Berlusconi risponde a Napolitano: basta scontri, torniamo alla politica

Silvio Berlusconi BERGAMO -- "Il governo condivide pienamente l'appello del capo dello Stato a interrompere una spirale ...

Causa Vocem: Piffari e Cimadoro chiedono la testa di Gandolfi e Capetti

La Provincia di Bergamo BERGAMO -- "L’assessore al Bilancio della Provincia di Bergamo, Mario Gandolfi, ex An, e il ...