iscrizionenewslettergif
Bergamo

Troppo inquinamento: un’ora di riscaldamento in meno per tutti

Di Redazione2 febbraio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'inquinamento sopra la città

L'inquinamento sopra la città

BERGAMO — Troppo inquinamento, da ieri un’ora in meno di riscaldamento per tutti. Lo ha deciso il sindaco di Bergamo Franco Tentorio, che ha firmato un’ordinanza per stabilire che dal primo febbraio al 15 aprile gli impianti di riscaldamento cittadini potranno essere tenuti accesi al massimo per 13 ore nell’arco della giornata, in modo da contenere il livello di inquinamento.

Dal provvedimento sono esclusi alberghi, ospedali, cliniche, case di cura, piscine, saune, scuole e asili nido, adifici adibiti ad attività industriali ed artigianali e assimilabili nei casi in cui ci siano esigenze tecnologiche o di produzione. Insomma, alla fine riguarda solo le case.

La situazione dell’inquinamento a Bergamo e dintorni è molto difficile dall’inizio dell’anno. L’ultimo bollettino sulla qualità dell’aria ha visto che in tutte e otto le centraline di rilevamento e’ stato ampiamente superato il valore limite di 50 microgrammi per metro cubo delle polveri sottili. Tanto che un paio di settimane fa il sindaco aveva emesso un pubblico invito ai cittadini a non usare le auto nel corso del fine settimana.

Parte da Bergamo il nuovo tour europeo di Nek

Nek in concerto BERGAMO -- Partirà da Bergamo il prossimo 31 marzo il nuovo tour europeo del celebre ...

Un tripudio di bandiere per salutare il Capo dello Stato

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano BERGAMO -- Un tripudio di bandiere, striscioni e cartelli tricolori. Così Bergamo darà il benvenuto ...