iscrizionenewslettergif
Economia

La Camera di Commercio: industria bergamasca in netta ripresa

Di Redazione1 febbraio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La Camera di Commercio di Bergamo

La Camera di Commercio di Bergamo

BERGAMO — Il dato è importantissimo. Primo perché segna un nuovo orizzonte per l’economia bergamasca. Secondo, perché viene da una fonte ufficiale normalmente molto cauta. Ebbene, “dall’industria bergamasca arriva la conferma di una netta ripresa”. Lo ha detto il presidente della Camera di Commercio di Bergamo, Paolo Malvestiti facendo riferimento all’indagine campionaria sulla congiuntura economica in provincia di Bergamo nell’ultimo trimestre 2010.

“Dall’indagine sull’economia provinciale emergono: un quadro di ripresa dell’attività manifatturiera, più marcata nell’industria, ma presente anche nell’artigianato, trainata dalle esportazioni; segnali positivi nei servizi alle imprese; una situazione ancora negativa nel commercio e nei servizi più vicini ai consumi finali delle famiglie; un mercato del lavoro in condizioni ancora critiche, anche se ci sono segnali di un possibile rallentamento delle perdite occupazionali nell’industria; un miglioramento del clima di fiducia delle imprese sull’inizio del 2011″.

“Dall’industria bergamasca arriva la conferma di una netta ripresa – prosegue Malvestiti – che dimostra come molte imprese hanno saputo reagire alla crisi con un rapido recupero di produttività e una riorganizzazione della loro presenza sui mercati. Hanno agganciato la ripartenza del commercio internazionale, spinta dalla domanda nei Paesi emergenti, grazie a prodotti competitivi e di qualità e a relazioni con l’industria europea, in particolare tedesca, solide e radicate in settori di alta specializzazione.
L’anno 2010 per l’industria di Bergamo si chiude con un aumento medio della produzione del 4,8%. Un risultato importante, grazie all’accelerazione dell’ultimo trimestre (+6,7% su base annua, +1,7% sul trimestre), che interrompe la crisi e crea le premesse per un rilancio della crescita”.

“La strada da percorrere è ancora lunga e il percorso accidentato. Non è scontato che la produzione ritorni ai livelli precedenti la crisi. Le condizioni del quadro economico, soprattutto a livello europeo, sono contraddistinte ancora da molte incertezze, divaricazioni delle politiche e rischi finanziari non definitivamente risolti. La ripresa non si è ancora estesa all’intero tessuto economico della nostra provincia”.

“Ci sono segnali promettenti di attenuazione della caduta degli addetti industriali – continua Malvestiti – ma l’occupazione complessiva non pare ancora destinata a riprendersi. L’artigianato migliora ma con sacche ancora ampie di piccole imprese in difficoltà. Nell’intero 2010 la produzione manifatturiera dell’artigianato bergamasco è comunque cresciuta del 2,2% dopo due anni di recessione e questo rafforza il clima di fiducia sulle prospettive dell’intero settore manifatturiero. Le prospettive ancora incerte dell’occupazione deprimono i consumi”.

“Lo vediamo nel commercio – che non sta risalendo rispetto all’anno scorso – e in molti settori dei servizi alle persone e alle famiglie. Abbiamo anche segnali di un risveglio dell’inflazione, soprattutto per i beni alimentari e per i prodotti energetici. E un contesto di politica fiscale che non può certo dirsi espansivo. Tutti fattori che non sostengono redditi e consumi. Segni di un’estensione dei benefici della ripresa e della stessa riorganizzazione delle aziende più dinamiche provengono invece da alcuni settori dei servizi alle imprese che registrano un progresso dei volumi d’affari, anche se non dell’occupazione. Come Camera di Commercio siamo intenzionati a sostenere la ripresa continuando a promuovere l’innovazione dei prodotti, delle tecnologie, dell’organizzazione nelle nostre imprese. Continueremo al contempo a tessere la rete di sostegno per le imprese minori, soprattutto attraverso un’azione sistematica di agevolazione dell’accesso al credito.”

Federconsumatori: ecco come i petrolieri lucrano sulla benzina

La benzina BERGAMO -- I petrolieri lucrano sul prezzo della benzina, ai danni dei consumatori. Lo sostiene ...

Reddito delle famiglie in calo del 3 per cento

Redditi delle famiglie in calo BERGAMO -- Gli italiani stanno perdendo il loro benessere. Lo dice l'ultimo rapporto dell'Ista secondo ...